Come prendere sonno: 1 vademecum scaccia insonnia

Come prendere sonno

Come prendere sonno? Domanda dalla risposta non semplice dato che le cause possono essere diverse. Ogni giorno affrontiamo tante sfide, tra lavoro e famiglie, studio e stress di vario tipo. Quando arriva la sera e dovremmo rilassarci, può accadere però che qualcosa vada storto. Magari qualche preoccupazione o problema irrisolto può causarci insonnia o difficoltà ad addormentarci.

Infatti spesso ci ritroviamo a riaccendere il cellulare o a guardare la tv dopo svariati tentativi, andati a vuoto, di addormentarci.

Il sonno è un percorso notturno importante per la nostra salute e non va mai sottovalutato. La letteratura scientifica consiglia un sonno di almeno 8 ore a notte e un sonnellino pomeridiano (per chi può).

Il ruolo del sonnellino pomeridiano è molto importante per sentirsi rigenerati, dopo pranzo, e poter continuare la giornata. È bene però ricordare che la durata di un sonnellino, nel pomeriggio, è di 30 minuti (un sonno prolungato durante il giorno potrebbe compromettere il sonno notturno).

Se però siamo intenti a volerci addormentare a tutti i costi, ci sono alcuni metodi veloci ed efficaci per farlo. Naturalmente, tutti speriamo di poterci addormentarci il prima possibile perché, il giorno dopo, abbiamo mille cose da fare.

Magari c’è chi può temporeggiare leggendo, vedendo qualcosa in tv o alzandosi e mettendo quattro passi in casa ma non per tutti è così. Ecco perché bisogna armarsi di pazienza e seguire alcune regole che potrebbero aiutarci per riposare meglio e svegliarci carichi, senza medicine ma tutto al naturale!

Come prendere sonno velocemente

Come prendere sonno velocemente sarà, quasi sicuramente, una ricerca che avrai fatto su Google mentre cercavi disperatamente di addormentarti! Dopo vari tentativi di rilassamento e di “pensare positivo”, hai capito che non ha funzionato e sei andato nel pallone?

come prendere sonno velocemente 1

Alcuni consigli per cercare di addormentarsi tranquillamente, senza assumere medicinali e senza pozioni magiche sono diversi.

Ad esempio, prima di andare a letto una buona abitudine sarebbe quella di lavare il viso con acqua fredda. L’acqua fredda fa diminuire i battiti cardiaci e anche la pressione del sangue! Insomma, un buon inizio per dormire! 

E se invece sei a letto e non riesci a dormire, vai via dal letto! Spesso chi non riesce ad addormentarsi si innervosisce e preferisce scendere dal letto e fare altro. Ecco, questo può essere un ottimo modo per sperare di addormentarsi. Fai qualcosa per distrarti, cammina per casa, apri il frigo (magari non per mangiare), insomma fai qualcosa per conciliare il sonno e dormire! 

Come prendere sonno se si è troppo stanchi? Come prendere sonno velocemente se il giorno dopo si hanno tante cose da fare?

Le regole non cambiano. Bisogna rilassarsi e cercare di non sovraccaricare il cervello con pensieri negativi e sul da farsi per il giorno dopo. Un sovraccarico mentale, legato anche alla stanchezza (fisica e mentale) può comportare una difficoltà nell’addormentamento abbastanza “fastidiosa”. Infatti non a caso si sente spesso dire che quando si è più stanchi, si tende a dormire male. Per questo bisogna rimanere calmi, respirare e rilassarsi.

Come prendere sonno in 60 secondi

Come prendere sonno in 60 secondo senza trucchi magici? Può sembrare strano ma è possibile. Spesso crediamo che prendere sonno sia difficile se siamo nervosi o preoccupati, però esistono vari metodi per farlo e per superare il problema!

come prendere sonno velocemente

Molti di noi non sanno come prendere sonno in 60 secondi dato che credono di dover ricercare la soluzione in altro, magari in una tisana. Cosa non male da fare, ma partiamo con questa tecnica su come prendere sonno in 60 secondi basato sulla respirazione. Questo metodo viene chiamato anche 4-7-8 che sono i secondi divisi in base alle fasi dell’esercizio.

Pronti per conoscere i vari step di questo esercizi su come prendere sonno velocemente e in 60 secondi?

Andiamo!

Allora, prima di tutto posiziona la punta della lingua dietro gli incisivi superiori e tienila lì per tutto il tempo necessario (quindi 60 secondi).

A bocca chiusa, respira profondamente con il naso e conta fino a 4.

A questo punto, trattieni il respiro per 7 secondi e poi espira per 8 secondi.

È consigliabile ripetere questo esercizio per tre volte consecutive in totale relax.

Ecco svelato il metodo su come prendere sonno in 60 secondi! Naturalmente, cerca di rilassarti il più possibile ogni qualvolta pratichi questo esercizio. Infatti non pensare molto a cosa stai facendo, piuttosto rilassati e immagina che tra un po’ ti addormenterai!

Addormentarsi può diventare una versa sfida ma con la giusta dose di pazienza e di relax, niente è impossibile! Ovviamente, se il problema si ripresenta per più notti, è meglio consultare il proprio medico!

Come prendere sonno subito: piccolo vademecum per i bambini

Come prendere sonno subito: anche per i più piccoli può diventare un problema. Spesso abitudini sbagliate possono causare disturbi del sonno e far sentire i bambini agitati durante la notte. Infatti è bene seguire, per somme linee, delle piccole regole che potrebbero favorire il sonno anche dei più piccoli.

come prendere sonno subito

Come prendere sonno subito? Bene, mamme e papà, preparatevi a seguire questi step. Prima di tutto, evitiamo di far bere bevande a base di teina o caffeina ai nostri bimbi soprattutto di sera (sappiamo tutti che quelle sostanze possono causare insonnia).

Come seconda cosa, cerchiamo di non stimolare troppo i bambini durante il giorno: più vivono sereni, meglio dormiranno. E poi? Bisogna avere orari per andare a letto e rispettarli (almeno quando si può).

In più, un bel bagnetto prima mettersi sotto le lenzuola potrebbe far rilassare i bimbi prima di metterli a letto. Un bel bagnetto, pigiama e una storia della buona notte saranno la ricetta perfetta per dormire al meglio!

Altro consiglio: quando accompagniamo il nostro bimbo a letto, non lasciamolo subito solo. Stiamogli vicino, teniamolo per mano e aspettiamo che si addormenti. Non lasciamoli subito soli perché hanno bisogno di sentire il calore dei loro genitori, d’altronde chi da bambino non voleva un po’ di coccole?

Beh, diciamo che tra grandi e piccini la base per un buon sonno non cambia. Infatti bisogna rilassarsi e seguire uno stile di vita sano ed equilibrato per poter riposare nel migliore dei modi.

Come prendere sonno: la tecnica del rilassamento muscolare progressivo

La tecnica del rilassamento muscolare progressivo (RMP) può essere praticata da tutti ed è consigliabile farlo dopo aver provato la tecnica del 4-7-8. Dato lo stato di rilassamento (che dovrebbe essere ad un buono stadio dopo la tecnica del 4-7-8) questa tecnica è basato sul relax muscolare.

come prendere sonno in 60 secondi

Chi sono gli attori coinvolti? Tutti i muscoli del nostro corpo! Da movimenti che interessano il capo fino ai piedi, ritroverai il relax che ti serve per addormentarti!

Vediamo insieme quali step seguire per eseguire la tecnica del rilassamento muscolare progressivo.

Step 1: iniziamo dall’alto. Sollevando le sopracciglia il più in alto possibile per 5 secondi, rafforzeremo i muscoli della fronte. Dopo i 5 secondi, rilassa i muscoli e rimani così per 10 secondi.

Step2: il sorriso. Sorridiamo ampiamente e manteniamo la posizione per 5 secondi. Poi rilassiamo per altri 10 secondi.

Step 3: gli occhi. Strizza gli occhi (ad occhi chiusi) rispettando sempre i tempi di 5 secondi di tensione e 10 di rilassamento.

Step 4: testa e collo. Inclinando la testa all’indietro (per 5 secondi) e rilasciandola per 10 secondi, testa e collo sentiranno la tensione calare, una volta che la testa sarà di nuovo sul cuscino.

Step 5: movimenti per tutto il corpo. Tieni il corpo in moto, dalla testa ai piedi!

Step 6: lasciati andare, continuando ad alternare momenti di tensione muscolare a momenti di relax.

Dai su, provaci anche tu!

Come prendere sonno: dalla tecnica dei 120 secondi a quella delle immagini

Sapevi che per prendere sonno esiste anche il metodo di 120 secondi? Oltre quello 4-7-8- (quindi di 60 secondi) che abbiamo affrontato precedentemente nel nostro articolo, puoi prolungare la tecnica dei 60 secondi per due minuti (120 secondi)! Ma non è tutto: anche immagini, luoghi e rumori possono aiutarti ad addormentarti.

Vediamo un po’ quali siano queste tecniche!

Prima di tutto, quando sei a letto e hai delle prime avvisaglie circa la nottata insonne che passerai, non ripetertelo. Piuttosto, rimani sveglio e lucido ma non ripeterti che non dormirai. In questo modo, tenderai ad agitarti e a peggiorare il tuo stato di stress che ti impedisce di addormentarti.

In secondo luogo, pensa ad un luogo che ti piace e nel quale ti senti libero e felice. Immagina il mare, un paesaggio campestre, una città che ti è rimasta nel cuore per poter permettere al tuo corpo e alla tua mente di rilassarsi.

Per quanto riguarda i rumori, ci sono alcuni tipici della natura che hanno un effetto molto rilassante. Il rumore del mare, dell’oceano o della pioggia battente possono rivelarsi un toccasana per addormentarsi. Basta scegliere quello che preferisci!

Addormentarsi: Il ruolo degli integratori e delle tisane per rilassarsi e dormire meglio

In caso di insonnia o di difficoltà ad addormentarsi, la natura è sempre dalla nostra parte. Esistono delle sostanze naturali che possono aiutarci nella fase di addormentamento e che sono contenuti sia in alcuni cibi che in integratori e tisane.

Ora ti starai chiedendo: come prendere sonno con integratori e tisane? Beh, questi prodotti non hanno la magia di farci addormentare immediatamente dato che sono naturali. Tuttavia possono aiutarci a rilassarci e a favorire il sonno.

È importante, per quanto riguarda l’assunzione degli integratori, consultare il proprio medico. Nel caso in cui l’insonnia e la difficoltà di addormentamento si ripresentano spesso, sarebbe allora il caso di fare dei test.

Ad ogni modo, quali sono le sostanze che favoriscono il sonno? La melatonina, la passiflora, il magnesio e la valeriana sono delle ottime sostanze che ci aiutano nel nostro riposo quotidiano.

Il ruolo di un integratore nella ruotine quotidiana non è da intendersi come quello di una medicina o di un sostituto dei pasti. Un integratore non allevia dolori consistenti come può fare un medicinale né si sostituisce ad un pasto equilibrato. Infatti il suo ruolo è da ricercarsi nell’etimologia della sua parola. Per questo motivo si parla di prodotti che vanno ad integrare la probabile carenza di sostanze nel nostro corpo attraverso trattamenti specifici per determinati disturbi.

Come prendere sonno, invece, con le tisane? In generale, le tisane sono un coadiuvante sia della diuresi che del relax, nonostante sia consigliabile non berle di sera per evitare di fare pipì di notte. Tuttavia, esistono tisane per ogni necessità: gonfiore, digestione e nel nostro caso anche per dormire meglio. Per le tisane vale lo stesso consiglio riguardo gli integratori: sono prodotti che aiutano ma di cui non bisogna mai abusare.

Cosa non fare prima di andare a dormire?

Ed eccoci al paragrafo conclusivo in cui vi fornisco alcuni consigli su cosa non andrebbe fatto prima di andare a letto al fine di conciliare il sonno.

Prima di tutto, cerchiamo di rispettare gli orari andando a dormire, più o meno, alla stessa ora ogni notte. E poi?

  • È consigliabile non praticare sport almeno 3-4 prima di andare a letto (per info più specifiche, è consigliabile leggere riviste di carattere medico).
  • Fare un bagno rilassante.
  • Evitare di pensare ad eventi negativi.
  • Non stare al pc o al telefono prima di coricarsi.

Insomma, per somme linee questi sono dei consigli adatti, su come prendere sonno, per tutti anche se spesso non vengono ascoltati. Chi di noi non si allena poco prima di andare a letto e poi si sente super carico e per questo ha difficoltà ad addormentarsi? Chi invece non si mette a letto col cellulare in mano per dare un ultimo sguardo ai social?

Diciamo che, tutto sommato, rispettare queste regole, su come prendere sonno, sarebbe molto salutare ma quanto siamo disposti a farlo? Chi è disposto a mettersi a letto accompagnando il sonno con una bella lettura? O magari spegnendo tutto, immaginando il mare o un posto del cuore e lasciarsi andare nelle braccia di Morfeo?

Ad ogni modo, il sonno è importante e le indicazioni per riposare bene sono tante e diversificate in base alle necessità. Tuttavia, uno stile di vita equilibrato favorirà ancor meglio un riposo più tranquillo, con fenomeni di insonnia e difficoltà di addormentamento limitati. Dormire è fondamentale per questo facciamo sempre attenzione alle nostre abitudini!

Scopri altre info sul nostro blog o sui nostri canali social

Summary
Come prendere sonno: 1 vademecum scaccia insonnia
Article Name
Come prendere sonno: 1 vademecum scaccia insonnia
Description
Come prendere sonno? Domanda dalla risposta non semplice dato che le cause possono essere diverse.
Author
Publisher Name
Sonny sleep
Publisher Logo

Un integratore Alimentare a base di melatonina, camomilla, valeriana e Vitamina B6.