Cosa fare se non si riesce a dormire: i 18 metodi segreti

cosa fare se non si riesce a dormire

Cosa fare se non si riesce a dormire? Cosa fare se non riesci a dormire? Non lo sai? Stufo di guardare il soffitto? O di annegare nei tuoi pensieri di notte?  Può capitare di non riuscire a dormire, che non si capisce cosa fare se non si riesce a dormire la notte.

Ecco a voi i 18 segreti per cosa fare se non si riesce a dormire la notte.

  1. Non mangiare determinati cibi e bevande, come il caffè e  sostanze eccitanti ( o almeno provare a ridurle)
  2. Bevi poca acqua prima di andare a dormire, eviterai di svegliarti per andare in bagno.
  3. Evita l’utilizzo dei dispositivi elettronici, almeno due ore prima di andare a dormire. E’ risaputo che la luce blu degli schermi non è salutare per il riposo e gli occhi, anche la modalità notturna non aiuta più di tanto.
  4. Cerca di evitare i rumori forti come persone che parlano. Se non puoi farne a meno utilizza dei tappi per le orecchie
  5. Cerca di non fumare prima di andare a dormire, a parte essere un’abitudine dannosa per la salute, non aiuta a dormire se si fuma prima di andare a dormire.
  6. Sempre alla stessa ora: dormi e svegliati sempre alla stessa ora. Sembra difficile, ma è solo questione di abitudine. Inizialmente non riuscirai a dormire, ma la sera all’ora che decidi di andare a dormire, sdraiati, rilassati e chiudi gli occhi, mettiti la sveglia all’ora che vuoi e ripeti il procedimento tutti i giorni.
  7. Fai attività fisica: fa ridurre lo stress e aiuta il rilassamento del corpo

Cosa fare se non si riesce a dormire la notte: la natura aiuta l’uomo

Cosa fare se non si riesce a dormire? Vuoi qualcosa di più immediato perchè non sai cosa fare se non riesci a dormire la notte? Esistono diversi rimedi naturali, vediamone alcuni:

cosa fare se non si riesce a dormire la notte 3

  1. Meliloto
  2. Melissa 
  3. Tiglio
  4. Valeriana
  5. Luppolo
  6. Piscidia
  7. Fiori d’arancio
  8. Escolzia
  9. Asperula
  10. Biancospino

Quali piante usare se non si sa Cosa fare se non si riesce a dormire? Il meliloto è una pianta con proprietà farmaceutiche. E’ utilizzata per innumerevoli disturbi come l’insufficienza venosa, calma il troppo calore in menopausa.

Cosa fare se non si riesce a dormire? Questa pianta sotto ha proprietà rilassanti, aiuta la digestione e contrasta il mal di testa. Per beneficiare al massimo delle sue proprietà è bene utilizzare il meliloto sotto forma di compresse, è raccomandato leggere sempre il foglietto illustrativo prima dell’assunzione. E’ un ottimo rimedio se non si sa cosa fare se non si riesce a dormire.

La melissa è solitamente usata come pianta aromatica, ma è anche molto utile per trattare sintomi come l’insonnia, l’ansia (spesso legata all’insonnia) e sintomi digestivi.

La melissa contiene flavonoidi, si può anche estrarre l’olio essenziale, assumibile in gocce.

Le foglie di melissa hanno proprietà sedative per il sistema nervoso, antispasmodiche, digestive. La pianta ha un gusto e un odore simile al limone grazie al suo alto contenuto di olio essenziale. E’ un ottimo rimedio se non si sa cosa fare se non si riesce a dormire.

Cosa fare se non si riesce a dormire la notte: il tiglio è un rimedio

Cosa fare se non si riesce a dormire? Il tiglio è una pianta molto più conosciuta del meliloto, almeno per quando riguarda il nome. E’ un rimedio per cosa fare se non si riesce a dormire. Il tiglio è una pianta davvero molto longeva. I flavonoidi e tannini sono polifenoli contenuti nel tiglio che aiutano il rilassamento corporeo.

cosa fare se non si riesce a dormire la notte 2

Del tiglio vengono sopra tutto utilizzati i fiori per curare l’insonnia grazie alle proprietà contenute sopra, aiuta anche per la tosse e la febbre.

La seconda corteccia del tiglio viene usata come antispasmodico. La corteccia, invece, viene utilizzata per la digestione, mal di testa, problemi dermatologici e gonfiore. E’ un ottimo rimedio se non si sa cosa fare se non si riesce a dormire.

La valeriana è ampiamente usata per il trattamento di una forte agitazione, ansia, insonnia. La radice della pianta ha un cattivo odore, ma contiene l’olio essenziale.

La valeriana contiene composti moterpenici e sesquiterpenici, come ad esempio l’acido valernenico e beta-cariollifene.

L’acido valernenico è il principale responsabile del rilassamento e di favoritismo all’insonnia, grazie al fatto che interferisce con il GABA che dona un effetto rilassate sul sistema nervoso. E’ un ottimo rimedio se non si sa cosa fare se non si riesce a dormire.

Cosa fare se non si riesce a dormire la notte: la pianta escolzia

Cosa fare se non si riesce a dormire? L’escolzia è utilizzata per il trattamento dell’insonnia, è conosciuta per le proprietà ipnoinducenti e sedative, è usato anche per il mal di testa, per chi ha problemi d’umore e di pressione alta.

cosa fare se non si riesce a dormire la notte 1

Le parti utilizzate di questa piante sono i fiori e lo stelo che hanno al loro interno gli alcaloidi, fitosteroli, carotenoidi e flavonoidi che grazie ad esse donano alla pianta proprietà sedative, interferendo con il sistema nervoso che induce il rilassamento muscolare.

La pianta aiuta ad addormentarsi prima e a fare un ottimo sonno. E’ un ottimo rimedio se non si sa cosa fare se non si riesce a dormire.

Cosa fare se non si riesce a dormire la notte: la pianta del biancospino

Cosa fare se non si riesce a dormire? Un’altra pianta se non si sa cosa fare se non si riesce a dormire la notte è il biancospino. Il biancospino è che non muore mai, come se fosse un sempreverde, è una pianta perenne.

Il biancospino cura il cuore e le funzioni cardiovascolari ed è un aiuto se non si sa cosa fare se non si riesce a dormire.

Si usano i fiori e le foglie essiccate, ricchi di flavonoidi con un’azione sedativa. Inoltre, hanno un’azione ipotensiva, in aiuto al cuore, antiossidante, agisce dilatando i vasi sanguigni diminuendo la resistenza dei vasi. Aumenta la forza e contemporaneamente rilassa.

Questa pianta cresce principalmente nell’emisfero nord all’estremità dei boschi. E’ un ottimo rimedio se non si sa cosa fare se non si riesce a dormire.

Esistono altri rimedi se non si riesce a dormire la notte, come ad esempio la melatonina

I consigli dell’erborista

Cosa fare se non si riesce a dormire? Abbiamo fino ad ora parlato di piante, ma da dove deriva la cultura di utilizzare le piante come medicinali? Da dove deriva la fitoterapia? Fin dal più lontano passato le piante venivano utilizzate come medicine, la cultura è rimasta, al giorno d’oggi, nella medicina cinese.

cosa fare se non si riesce a dormire la notte

La fitoterapia è la pratica che studia ed utilizza le piante e tutte le sue parti come medicine. Le prime prove dell’utilizzo della fitoterapia le riscontriamo a partire da Medioevo. La fitoterapia è nata dall’esigenza di trovare qualcosa che aiutasse l’uomo nella guarigione dei sintomi derivati dalle malattie.

Con l’accrescere della medicina allopatica, l’utilizzo della fitoterapia è diminuito e culturalmente non considerato essenziale. Secondo me, utilizzare le piante quando non si sa cosa fare se non si riesce a dormire è un ottimo rimedio.

Se non si sa cosa fare se non si riesce a dormire perchè si è stressati o si ha avuto una giornata particolarmente negativa l’utilizzo della fitoterapia, penso, sia molto utile.

La melatonina

Cosa fare se non si riesce a dormire? La melatonina è un ormone che viene prodotto naturalmente dal cervello per indurre il corpo al rilassamento e all’addormentamento.

Il buio aiuta la produzione di melatonina, perciò bisogna sempre dormire a luce spenta per tamponare o rimediare all’insonnia o ai problemi correlati. La melatonina regola il ciclo del sonno-veglia. La dose consigliata come integrazione è non più di 2 milligrammi al giorno, una dose eccessiva può portare ad effetti collaterali gravi.

Durante la notte la produzione di melatonina non può essere regolare a causa dei problemi legate all’insonnia. La quantità di melatonina prodotta dipende dalla fase di età che si attraversa. I neonati hanno livelli di melatonina instabili e bassi che si regolarizza dopo circa 3 mesi dalla nascita.

Durante l’adolescenza il livello di melatonina è altalenante e si regolarizza solo in età giovanile, diminuendo da adulti.

Il cortisolo

Cosa fare se non si riesce a dormire? A susseguire la produzione di melatonina c’è la il cortisolo. Di mattina, in condizioni normali, i livelli di melatonina diminuiscono e crescono quelli di cortisolo. Il cortisolo regola lo stress e aiuta il risveglio mantenendo il corpo vigile.

La melatonina viene indicata nel caso si presentino alcune patologie neurologiche, per i problemi del sonno, sfasamento di fuso orario, nei ciechi, alcuni bambini con disabilità.

La melatonina sarebbe meglio farsela prescrivere dal medico, ma si può anche comprare senza la ricetta medica, anche perchè assunta in malo modo può provocare effetti collaterali che non sono mai piacevoli.

La melatonina è sempre un ottimo rimedio se non si sa cosa fare se non si riesce a dormire.

Cos’è l’insonnia?

Se non si sa cosa fare se non si riesce a dormire, magari, è perchè non si è consapevoli di cosa si l’insonnia e di come curarla. Il significato letterale di insonnia è “la mancanza di sogni”. Questo termine viene utilizzato nel linguaggio comune per definire quelle persone che hanno una mancanza di sonno.

L’insonnia può essere sia una patologia sia dovuta a cause secondarie che possono essere lo stress, l’ansia, i continui pensieri negativi, l’obesità, problemi neurologici, cattiva alimentazioni.

Una diagnosi accurata può essere data da uno specialista nella Medicina del Sonno: in caso di insonnia osserverebbe una fase di addormentamento più lunga, frequenti risvegli o precoce.

Le tipologie di insonnia

Se non si sa cosa fare se non si riesce a dormire la notte, è bene conoscere il proprio nemico: l’insonnia.

Esistono tre tipologie di insonnia:

  • L’insonnia nella fase di addormentamento serale
  • L’insonnia notturna quando i risvegli sono frequenti
  • L’insonnia terminale, per i risvegli precoci

Chi soffre di insonnia e non sa cosa fare se non riesce a dormire di notte, solitamente a problemi nella fase REM. La fase REM, in parole povere è lo stadio del ciclo del sonno più profondo in cui si sogna ed ha una durata media di 15 minuti.

In passato sono stati effettuati degli esperimenti su dei gatti, i quali venivano privati della fase REM, trovarono la morte dopo 35 giorni.

L’inquadramento specialistico  per ogni singolo soggetto è solitamente indispensabile, per comprendere le motivazioni (fisiche o psicologiche) e per non cadere in un circolo vizioso fatto da una continua assunzione di farmaci. Inoltre, il fatto di poter consultare uno specialista ci permette di capire le vere motivazioni per  comprendere cosa fare se non si riesce a dormire.

La sindrome delle gambe senza riposo

Cosa fare se non si riesce a dormire e si soffre di patologie curiose come la sindrome  delle gambe senza riposo. Questa patologia non permette ai pazienti un adeguato riposo, perchè ogni volta che si sdraiano sentono un forte dolore alle gambe che non gli permette di addormentarsi facilmente. Sicuramente queste persone non sanno cosa fare se non si riesce a dormire la notte.

Riassumendo l’insonnia si può suddividere in:

  • insonnia psicofisiologica
  • insonnia associata a disturbi psichiatrici
  • insonnia associata all’uso di farmaci
  • droghe ed alcol
  • insonnia causata dai problemi respiratori
  • insonnia dovuta alla patologia delle gambe senza riposo
  • insonnia associata a malattie, a intossicazioni e a condizioni ambientali sfavorevoli
  • insonnia a esordio nell’infanzia
  • insonnia associata a quadri polisonnografici inusuali
  • pseudoinsonnia: i brevi dormitori
  • insonnia soggettiva senza corrispondenti reperti polisonnografici

Pensieri su cosa fare se non si riesce a dormire

Cosa fare se non si riesce a dormire? Quando stai leggendo questo articolo, sicuramente non sai cosa fare se non riesci a dormire in generale o se non sai cosa fare se non riesci a dormire la notte, perciò se la tua insonnia è leggere o sporadica ti consiglio di iniziare a provare ad utilizzare le erbe sopra descritte, facendo un infuso misto, se invece la tua insonnia è persistente ti consiglio di consultare un medico del sonno per comprendere cosa fare se non si riesce a dormire.

Esistono diversi centri specializzati per la cura del sonno, con medici e psicologici che avranno premura del tuo problema. L’ospedale più famoso per la cura del sonno si trova a Bologna. Ora sai cosa fare se non riesci a dormire?

Solitamente che rimedi utilizzi se non sai cosa fare se non si riesce a dormire? Grazie per aver letto fino a qui l’articolo su cosa fare se non si riesce a dormire. Ora che sai cosa fare per riuscire a dormire, ti consigliamo di rimanere aggiornato seguendo i nostri consigli, in modo da risolvere tutti i tuoi problemi legati al sonno.

Scopri altre info sul nostro blog o sui nostri canali social

Summary
Cosa fare se non si riesce a dormire: i 18 metodi segreti
Article Name
Cosa fare se non si riesce a dormire: i 18 metodi segreti
Description
Cosa fare se non si riesce a dormire? Cosa fare se non riesci a dormire? Non lo sai? Stufo di guardare il soffitto?
Author
Publisher Name
Sonny sleep
Publisher Logo

Un integratore Alimentare a base di melatonina, camomilla, valeriana e Vitamina B6.