Cura del sonno, spiegata in 5 minuti

cura del sonno

Per parlare di cura del sonno bisogna prima parlare dei disturbi del sonno: le cause, le conseguenze, e anche le soluzioni.

I disturbi del sonno interessano molte persone, arrivando a volte a pregiudicare la qualità della vita di tutti i giorni e alterando le normali attività e l’equilibrio dell’organismo.

Molte persone non sanno affrontare questi disturbi e nemmeno che esista una cura del sonno e a lungo andare non li risolvono. La mancanza di sonno causa stanchezza cronica, deficit dell’attenzione, della concentrazione e anche irritabilità.

Un’insonnia prolungata infatti ha effetti dannosi sulla salute e sarebbe necessario risolverla con una cura del sonno.

La cura del sonno quante sono le ore di sonno necessarie?

Per la maggior parte delle persone basta dormire dalle 7 alle 8 ore a notte. Poi c’è anche chi necessita fino a 10 ore di sonno o a chi basta dormite 5 o 6 ore a notte per star bene e non lamentare sonnolenza diurna o sensazione di stanchezza. Quali sono i fattori che agiscono sulla la qualità del sonno?

la cura del sonno

L’insonnia è il disturbo più presente ma non è l’unico.

Ci possono essere delle cause soggettive come la depressione, l’ansia, oppure altri disturbi della sfera emotiva, oppure problemi fisici come la sindrome delle gambe senza riposo, che impediscono di iniziare il sonno notturno, oppure le apnee notturne e il russamento, sono tutti elementi da tenere in considerazione per capire quale cura del sonno è più adatta.

Alla base di una poca qualità del sonno possono esserci fattori che rendono instabile il normale ritmo sonno-veglia.

Questi fattori possono dipendere da determinate malattie sistemiche come disturbi della tiroide, problemi cardiaci o relativi alla pressione sanguigna, anche questi fattori devono essere tenuti presenti.

Altre cause che possono disturbare il sonno sono:

  1. il caffè
  2. l’alcool
  3. il fumo
  4. mangiare cibi troppo grassi
  5. praticare attività sportiva nelle 4 ore prima di andare a dormire.

Quali sono le principali conseguenze del non dormire e come risolvere i disturbi del sonno?

come curare i disturbi del sonno

Le principali conseguenze per cui è necessaria una cura del sonno sono:

  • astenia
  • stanchezza eccessiva
  • disturbi dell’attenzione
  • Deficit di concentrazione
  • Problemi di memoria
  • eccessiva sonnolenza
  • disturbi come ansia e irritabilità.

Disturbi di sonno occasionali e cura del sonno.

cura del sonno per depressione

Il rimedio migliore è individuare la causa dell’insonnia e capire se questa può essere eliminata. Prima di passare a una terapia farmacologica, si segnalano alcuni accorgimenti per una buona cura del sonno:

  • Andare a letto e svegliarsi sempre alla stessa ora
  • usare la camera da letto solo per dormire
  • Non guardare la tv o mangiare a letto
  • ridurre nicotina, caffeina e consumo di alcool nell’arco della giornata e soprattutto in serata
  • svolgere esercizio fisico regolare, lontano dall’ora di andare a letto
  • esporsi con regolarità alla luce del sole

Che cosa si può fare se l’insonnia diventa cronica, la cura del sonno può aiutare?

Se le indicazioni espresse precedentemente come cura del sonno non sono risolutive, il medico curante potrà consigliare alcune terapie farmacologiche per capire come risolvere i disturbi cel sonno, ad esempio con la melatonina.

come curare i disturbi del sonno 2

Successivamente, se è necessaria la cura del sonno per depressione sarà possibile ricorrere alle benzodiazepine farmaci che favoriscono la comparsa del sonno, ma che vanno assunti sotto stretto controllo medico.

Ci sono persone che faticano ad addormentarsi ma che poi dormono regolarmente e a cui  serve relativamente, altre, invece, hanno molte difficoltà a mantenere un sonno prolungato, diventando di fondamentale importanza.

Altre persone tendono a svegliarsi molto presto non riuscendo più a riaddormentarsi: in quest’ultimo caso il problema può essere legato a un disturbo depressivo e, anche qui la cura  per depressione può necessitare di assumere farmaci (sempre sotto stretto controllo medico).

I disturbi del sonno: quando rivolgersi allo specialista?

L’aiuto di uno specialista diventa essenziale quando la persona capisce che l’insonnia si sta prolungando nel tempo, e che coinvolge in modo significativo la vita di tutti giorni e la sua qualità.

  • I disturbi che la persona avverte possono essere:
  • irritabilità
  • deconcentrazione
  • difficoltà a portare a termine un lavoro
  • problemi a mantenere la concentrazione.

In presenza di uno o più di questi sintomi è bene rivolgersi ad uno specialista.

Qual è il percorso previsto per un paziente che vuole fare la cura del sonno?

Nel caso in cui gli accorgimenti suggeriti precedentemente non siano stati sufficienti è consigliabile rivolgersi a un centro di cura del sonno.

Qui verranno eseguiti diversi esami per capire quale cura del sonno è la più adatta, se  per depressione e come curare i disturbi del sonno del paziente.

Uno dei primi esami che si fanno per arrivare alla cura più adatta è la polisonnografia, che registra l’attività elettroencefalografica e altri parametri come il tono muscolare, il respiro, i movimenti degli occhi, la frequenza cardiaca, la pressione, etc.

Questo esame è in grado di offrire una valutazione del sonno globale per poi decidere come curare i problemi che evidenzia.

Centri per la cura del sonno.


I centri di Medicina del Sonno sono specializzati principalmente sul come curare i disturbi del sonno. Svolgono attività ed esami per la diagnosi e la cura del sonno e anche per la cura del sonno per depressione.

L’attività del centro si concentra soprattutto nell’esecuzione di visite e anche colloqui con i pazienti con l’aiuto anche di esami a domicilio.

Tutti i servizi del centro di cura del sonno servono a costruire una struttura efficiente per curare i disturbi del sonno e per prevenirli.La cura serve anche a prevenire i diversi disturbi che l’insonnia provoca e a ridare benessere dei pazienti.

Inoltre il centro di cura del sonno offre una varietà di visite specialistiche  in depressione e non, tutte effettuate da personale medico qualificato aggiornato e specializzato si come curare i disturbi del sonno.

L’obiettivo dei centri di cura del sonno sono quindi di offrire un servizio qualificato, in tempi veloci e senza troppe attese attraverso soluzioni utili a semplificare l’iter diagnostico utile ai disturbi del sonno riducendo allo stesso tempo l’attesa e gli spostamenti del paziente.

I centri di cura del sonno hanno infatti specialisti del settore che sono in grado di offrire prestazioni mediche di assoluta eccellenza.

Perché un check up per la cura del sonno?

Il riposo notturno è un elemento essenziale e se non è ottimale va trovata la cura  ideale per risolvere il problema e ritrovare benessere fisico, ma soprattutto mentale. La cura del sonno permette il recupero delle energie, ma anche il consolidamento di memoria e attenzione.

Tuttavia per circa un terzo delle persone il sonno di buona qualità è una chimera, con importanti conseguenze sulla qualità della vita di tutti i giorni sia nella sfera personale che lavorativa.

È importante curare questi disturbi perchè un sonno di cattiva qualità riduce il rendimento nel lavoro o nello studio e favorisce lo sviluppo di malattie croniche come:

  • ipertensione
  • obesità
  • diabete.

Sono numerose le patologie che possono alterare la qualità del sonno.

L’insonnia e la Sindrome delle apnee notturne, per queste 2 principali alterazioni sono importanti  e la cura del sonno in depressione e diventa fondamentale capire come curare i disturbi del sonno per ritornare a essere sereni e riposati.

Infatti entrambe queste condizioni se non curate possono portare a importanti conseguenze sulla salute, se invece viene fatta una diagnosi in un centro specializzato in cura del sonno.

In modo efficiente e veloce vengono curate, possono essere trattate e anche prevenute con una diagnostica e un percorso terapeutico di cura del sonno personalizzato.

Come abbiamo già detto il Check up è competo e precisiamo che prevede una prima visita con il Neurologo e esami specialistici e una visita conclusiva tutte azioni finalizzate a individuare la cura dei disturbi del sonno.

Se necessario, e la cura  dovrà essere più mirata , si passerà al secondo livello con altri esami esami approfonditi.

Il tutto sempre coordinato dal medico specialista che effettuerà anche la visita conclusiva e stilerà una lista di azioni e se necessario farmaci o interventi mirati.

I centri sono accreditati dalla Società Italiana di Medicina del Sonno e svolgono attività clinica e anche di ricerca principalmente su come curare i disturbi del sonno sia in persone adulte che in bambini o adolescenti.

Cura del sonno paziente tipico.

I pazienti che possono trovare assistenza sono quelli ad esempio con sospetta diagnosi di:

  • russamento
  • Sindrome della Apnee del Sonno
  • disturbi del movimento nel sonno
  • disturbi del ritmo sonno-veglia
  • sonnambulismo
  • epilessia.

In questi casi è importante la cura appropriata e gli esami che si eseguono perchè danno la possibilità di studiare gli effetti cardiovascolari dei disturbi del sonno attraverso monitoraggi continui non invasivi di:

  • battito
  • pressione arteriosa nel sonno
  • videopolisonnografia.

La diagnosi dei pazienti e capire come curare i disturbi del sonno si basano infatti su un’attenta raccolta anamnestica e i diversi monitoraggi dei parametri scelti sulla base dei quesiti clinici sia per finalità diagnostiche che terapeutiche.

Sono inoltre disponibili macchinari che consentono di effettuare la registrazione durante il sonno al domicilio e in alcuni casi di fare un monitoraggio prolungato;

Anche di una settimana del ritmo sonno-veglia per poter capire come curare i disturbi del sonno e che cura del sonno sarà necessaria.

Cura del sonno e trattamento non farmacologico.

Per la cura del sonno, specialmente se si tratta di cura del sonno per depressione si prescrivono anche cure non farmacologiche come:

  •  Rilassamento Muscolare Progressivo
  •  Sedute di Neuropsicologia e Psicologia

Così grazie alle competenze del medico specialista e dello psicologo, si ottenerrà un inquadramento diagnostico più efficace e una strutturazione di una cura del sonno ancora pù specializzata. Con presa in carico e follow-up continui dopo l’inizio della cura.

Ricordiamo che la cura normalmente è accessibile sia attraverso convenzione con il SSN sia privatamente e che l’accesso al Centro di cura del sonno avviene con la prenotazione di una Visita Neurologica di Medicina del Sonno;

L’accesso avviene tramite il CUP o presso gli sportelli di Accettazione del centro a voi più vicino.

Anche i diversi esami polisonnografici possono essere prenotati allo stesso modo dopo la prima visita specialistica e la presentazione di un’impegnativa del medico specialista o di base.

Che cos’è l’Ambulatorio per la cura del sonno?

All’interno dei reparti di alcuni reparti di Neurologia sono stati attivati Ambulatori specifici.

Secondo una recente ricerca più del 40 % degli Italiani soffre di disturbi del sonno, spesso sono molteplici e non diagnosticati e comprendono molti campi della medicina.

Fondamentale pertanto è la valutazione multidisciplinare per trovare come curare i disturbi del del sonno che vede coinvolti non solo neurologi ma anche:pneumologi, geriatri e altri specialisti.

Tutto ciò per evitare il fai da te e trovare la cura più adatta alla persona che soffre di disturbi del sonno, e individuare anche la corretta causa dei suoi disturbi.

A che cosa serve l’Ambulatorio per la cura del sonno?

Obiettivo dell’Ambulatorio è intervenire sulla regolamentazione del ritmo sonno veglia per portare il benessere completo alla persona.

Capire la natura del mancato riposo è fondamentale per poter individuare la cura adeguata, sia essa cura del sonno per depressione o per altri motivi, la giusta diagnosi rimane fondamentale.

Come curare i disturbi del sonno e quali sono i disturbi del sonno più frequenti?

I disturbi più frequenti sono:

  • insonnia
  • disturbi dell’addormentamento
  • Difficoltà al mantenimento del sonno
  • stati psicopatologici
  • malattie internistiche
  • ipersonnia
  • sonnolenza diurna
  • disturbi respiratori
  • sindrome delle apnee notturne
  • roncopatie
  • sindrome delle gambe senza riposo
  • narcolessia
  • paralisi del sonno

Come si svolge la visita nell’Ambulatorio della cura del sonno?

Sono previste 2 fasi cliniche ambulatoriali che si svolgono a distanza di circa 2 settmane.
La prima fase prevede una visita di circa 30 minuti e comprende:

  1. visita neurologica
  2. colloquio sonnologico
  3. esame neurologico
  4. test psicologici specifici
  5. indicazioni per eventuali accertamenti ulteriori

Una seconda fase prevede:

  1. visita della durata circa di 20 minuti
  2. completamento del colloquio sonnologico
  3. valutazione dei risultati degli esami eseguiti
  4. indicazioni di eventuali terapie
  5. consigli di igiene del sonno
  6. Un altro eventuale controllo clinico.

Per capire come eliminare i disturbi del sonno del paziente possono essere richiesti esami neurologici strumentali come:

  1. EEG polisonnografico
  2. registrazioni in video poligrafia
  3. Test di misurazione multipla della latenza del sonno
  4. Test di misurazione multipla del mantenimento dello stato di vigilanza
  5. registrazioni poligrafiche di sonno indotto diurno

È molto importante eseguire tutti gli esami richiesti e seguire le indicazioni mediche e ritornare ad avere un ritmo sonno-veglia regolare, abitudini e igiene del sonno sane e una vita dura e notturna serena e soddisfacente.

Segui il nostro blog, oppure i nostri canali social!

Summary
Cura del sonno, spiegata in 5 minuti
Article Name
Cura del sonno, spiegata in 5 minuti
Description
Per parlare di cura del sonno bisogna prima parlare dei disturbi del sonno: le cause, le conseguenze, e anche le soluzioni.
Author
Publisher Name
Sonny Sleep
Publisher Logo

Un integratore Alimentare a base di melatonina, camomilla, valeriana e Vitamina B6.