Dormire con gli occhi aperti: ne soffre tra l’8 e il 15% delle persone.


dormire con gli occhi aperti

Avete mai visto qualcuno dormire con gli occhi aperti? Un po’ inquietante vero? Chi soffre di questo disturbo non se ne accorge se non c’è qualcuno che glielo fa notare.

Eppure dormire con gli occhi aperti non è così raro come si può pensare, ma interessa tra l’8 e il 15% delle persone.

Dormire con gli occhi aperti o più scientificamente lagoftalmo è una condizione riconducibile quasi sempre a un’anomalia del sistema nervoso delle palpebre, che rimangono così sempre un po’ aperte.

Dormire con gli occhi aperti è una malattia?

Dormire con gli occhi aperti è una vera e propria patologia.

Influenza non solo il sonno ma dà problemi anche agli occhi e al benessere generale. che col passare del tempo influenza non solo il sonno e la sua qualità ma provoca anche problemi agli occhi.

dormire con gli occhi aperti rimedi

Oltre alla causa già citata del problema ai nervi dell’occhio le concause possono essere altre: malformazioni congenite delle palpebre, traumi, sporgenza del bulbo oculare, lesioni dei muscolo orbitale.

Conseguenze nel dormire ad occhi aperti.

In condizioni normali le palpebre proteggono gli occhi e garantiscono una lubrificazione ottimale perchè distribuiscono le lacrime in modo uniforme, inoltre avendo sempre gli occhi anche solo leggermente aperti l’occhio rischia di ‘asciugarsi’ troppo e di diventare irritato e molto più soggetto a infiammazioni e infezioni.

dormire con gli occhi aperti bambini

I disturbi più comuni nel dormire ad occhi aperti. Gli occhi di chi soffre di questa patologia spesso presentano lo stesso tipo di disturbi: rossore, visione poco chiara, infiammazioni, bruciore, prurito, fotosensibilità, danni alla cornea e si possono anche avere seri problemi alla vista. Se presentate i sintomi sopra descritti, è bene rivolgersi al proprio medico curante.

Dormire con gli occhi aperti aumenta l’insonnia.

Difficoltà ad addormentarsi, svegliarsi prestissimo e non riuscire più a prendere sonno, avere l’impressione di non aver riposato affatto, queste sono alcuni effetti del dormire con gli occhi aperti.

dormire con gli occhi aperti cause 1

L’insonnia comunemente detta non è che uno dei diversi disturbi del sonno, sicuramente il più frequente, ma ne esistono altri, che insieme al dormire con gli occhi aperti rendono il sonno disturbato: la sindrome delle gambe senza riposo, il sonnambulismo, il bruxismo, la sindrome delle apnee notturne, la sindrome da jet leg etc…

I disturbi fisici e psicologici che il dormire con gli occhi aperti provoca:

  • L’uomo è un animale diurno, il suo normale ritmo sonno-veglia viene regolato dall’attivazione mattutina dell’ipotalamo e dalla secrezione notturna della melatonina e si sincronizza sulla regolare alternanza luce-buio.
  • Il dormire ad occhi aperti provoca la perdita del sonno e così si altera questo meccanismo e ciò causa disturbi psichici, stress e ansia.
  • I soggetti insonni possono avere anche diversi problemi fisici: vertigini, stanchezza, mal di testa ricorrenti, tono muscolare più debole, deficit di attenzione e più in generale una diminuzione dell’efficienza nel compiere le normali attività quotidiane.

Dormire ad occhi aperti e le malattie psicosomatiche.

Il dormire con gli occhi aperti è spesso collegato a stress e a malattie psicosomatiche come gastrite, colon irritabile, etc…

dormire con gli occhi aperti cause

Questo disturbo provoca un’insonnia primaria, che quindi non è dovuta a cause esterne ma trova origine all’interno dell’organismo, è quindi differente dall’insonnia secondaria, che si trova ad essere associata a stimoli esterni.

In ogni caso in alcune situazioni l’insonnia provocata dal dormire con gli occhi aperti può essere un fattore di rischio per lo sviluppo di patologie psichiatriche come ad esempio la depressione.

L’insorgere della depressione.

Uno dei primi sintomi della depressione è proprio l’insonnia. Alcuni studi hanno dimostrato che trattare in modo efficace i disturbi del sonno migliora anche la depressione, per questo è importante considerare il dormire con gli occhi aperti come un vero e proprio problema e cercare di risolverlo imprima possibile anche perchè l’insonnia secondaria che ne deriva aumenta con il progredire dell’età (ed è più frequente nelle donne).

Possiamo affermare che dormire ad occhi aperti aumenta il bisogno soggettivo di sonno. Non tutti abbiamo bisogno di dormire lo stesso numero di ore per poterci sentire riposati al mattino.

Ci possono essere infatti persone che dormono un numero di ore alto ma che al mattino sono sempre stanche ed irritabili, magari non sanno ancora che il problema è il dormire con gli occhi aperti.

Ci sono poi persone che dormono poche ore senza lamentare apparentemente nessun disagio e che si sentono bene ma che a lungo andare svilupperanno disturbi legati al dormire con gli occhi aperti in ogni caso. Per questo è importante trattare il disturbo in modo personalizzato e tempestivamente perchè a lungo andare questa patologia aumenta sempre di più il bisogno di sonno individuale.

Rimedi più comuni.

Potrete rimediare agli effetti più fastidiosi idi questa patologia utilizzando le lacrime artificiali per lubrificare l’occhio. Per i casi più gravi si può intervenire anche chirurgicamente, l’intervento consiste nell’inserire una sorta di piccolo pesetto in oro che manterrà chiuso l’occhio durante la notte, mentre si dorme.

La soluzione chirurgica.

La procedura chirurgica è breve, si eseguirà una piccola incisione sulla palpebra proprio sopra le ciglia e si inserirà un impianto d’oro in una piccola tasca nella palpebra che sarà tenuto in posizione con dei punti, poi verrà messa una pomata antibiotica sulla palpebra.

Dopo l’intervento chirurgico potrebbero esserci piccoli disturbi come gonfiore e rossore e unama tutto passerà col tempo e non dormirai più con gli occhi aperti.

La palpebra potrebbe sembrare leggermente più spessa, ma l’impianto non si vedrà.

Uso di psicofarmaci.

L’uso di psicofarmaci è sconsigliato perchè oltre a poter dare assuefazione possono interferire con altre terapie farmacologiche e addirittura alterarne gli effetti benefici.

È invece consigliato e raccomandato fortemente il ricorrere a terapie naturali e indirizzare l’individuo a una migliore igiene del sonno e se necessario anche verso un supporto psicologico mentre si affronta il problema del dormire con gli occhi aperti dal punto di vista fisico. Infatti qualsiasi trattamento si scelga esso richiederà tempo ed energia e deve essere supportato.

Ecco 8 disturbi secondari provocati dal dormire con gli occhi aperti:

  • Insonnia
  • Disturbi del sonno
  • Disordini del ritmo circadiano
  • Stress e ansia
  • Irritabilità
  • Stanchezza cronica
  • Deficit dell’attenzione
  • Scarsa energia

8 consigli che possono diminuire i disturbi secondari per una corretta igiene del sonno.

  • Andare a letto solo quando si è stanchi
  • Spegnere subito la luce e non utilizzare apparecchi elettronici
  • Se non ci si addormenta in 30 minuti, alzarsi e fare altro finché non ci si sente stanchi
  • Non fare pisolini durante il giorno
  • La sera mangiare leggero
  • Evitare fumo e alcool prima di dormire
  • Fare attività fisica durante il giorno
  • Fare esercizi di rilassamento o ascoltare musica per dormire

Dormire con gli occhi aperti bambini.

In questo caso sarà più semplice accorgersene perchè te ne accorgerai solamente guardandolo e osservando come si sveglia, perchè, diciamocelo, svegliarsi ogni mattina con la sensazione che ci sia della carta vetrata negli occhi non deve essere piacevole.

Dormire con gli occhi aperti nei bambini può sembrare un’abitudine strana, ma può essere pericoloso per gli occhi se non trattata può portare anche nei più piccoli a sintomi come secchezza oculare, irritazioni e infiammazioni, visione disturbata e a sintomi vari che elencheremo tra poco.

È importante anche per i più piccoli chiudere le palpebre durante la notte, lo facciamo anche noi adulti e per dei motivi molto validi: per proteggere il bulbo oculare, per idratarlo e mantenere un livello di umidità ottimale e avere abbastanza liquido lacrimale che aiuta anche a far uscire i piccoli frammenti di polvere dagli occhi.

Dormire con gli occhi aperti bambini, quali sono i sintomi più frequenti.

Senza una corretta lubrificazione anche l’occhio dei più piccoli può essere danneggiato, e i sintomi possono essere:

  • Rossore
  • Irritazione
  • Prurito
  • Eccessiva sensibilità alla luce
  • Sensazione continua di copro estraneo nell’occhio
  • Insonnia

Quali sono le cause?

Il dormire con gli occhi aperti o lagoftalmo notturno nei bambini, come negli adulti, è in genere causato da un problema con i muscoli del viso.

Alcuni esempi includono:

  • Malattie Neuromuscolari
  • Paralisi di Bell
  • Traumi
  • Tumori
  • Malattie Autoimmuni
  • Infezione, tra cui: varicella, parotite, malattia di Lyme etc…
  • Danno fisico alle palpebre (ad esempio per un intervento chirurgico o per ustioni)

Dormire con gli occhi aperti bambini, in alcuni casi non ci sono cause specifiche.

Per alcuni bambini, dormire con gli occhi aperti non ha una causa apparente e si risolve da sola con la crescita, senza lasciare alcuno strascico evidente. Se così non fosse però è sempre consigliato rivolgersi al proprio medico curante che farà delle domande sulla situazione medica del vostro bambino e probabilmente vi farà alcune domande per smettere di dormire con gli occhi aperti.

Che domande farà il medico:

  1. Ecco una serie di quesiti che il medico potrà porvi per trovare rimedio per il dormire con gli occhi aperti del vostro bambino:
  2. Da quanto tempo il bambino ha i sintomi e quali sono?
  3. Come sta quando si sveglia?
  4. I sintomi migliorano o peggiorano quando si sveglia?
  5. Dorme bene e abbastanza tempo?
  6. È presente un condizionatore o un umidificatore nella stanza del bambino?
  7. Hai visto con i tuoi occhi che i suoi restano aperti durante la notte e per quanto tempo?

Vediamo ora che test farà il medico:

Se il medico sospetterà che il tuo bambino dorma con gli occhi aperti, potrebbe chiedergli di fare alcune prove e osservarlo mentre gli occhi sono chiusi, ad esempio: sdraiarsi e chiudere gli occhi per poi osservare cosa succede alle palpebre

Oppure potrà eseguire dei test e misurazioni:

  • Utilizzare un microscopio e con l’ausilio di una luce intensa guardare gli occhi
  • Misurare lo spazio tra le palpebre
  • Misurare la quantità di forza utilizzata per chiudere gli occhi
  • Misurare la quantità di lacrime presenti negli occhi

Quali sono le complicazioni nei bambini?

  • Disidratazione prolungata
  • Infezioni
  • Aumento del rischio di lesioni
  • Danneggiamenti della cornea

Dormire con gli occhi aperti bambini, rimedi possibili.

Il medico potrebbe consigliarti di usare delle lacrime artificiali per aumentare l’umidità degli occhi oppure mettere nella stanza del bambino un umidificatore. Nei casi più gravi si potrà pensare all’intervento chirurgico, ma prima il medico potrebbe consigliarti:

  • Colliri
  • Lacrime artificiali
  • Pomate oftalmiche

Inoltre molto probabilmente temporeggerà, soprattutto nei bambini, e non insisterà per effettuare un impianto chirurgico d’oro che è una soluzione più permanente e che sottoporrebbe il bambino a un intervento chirurgico infatti che un bimbo piccolo dorma con gli occhi aperti è abbastanza comune e può dare disturbi ma anche essere assolutamente innocuo e normale e  può anche non essere collegato a disturbi del sonno che portano a insonnia o a veri e propri problemi, a volte non si sa nemmeno perchè questo succeda.

Ci sono diversi studi a riguardo ad esempio si pensa che dormire con gli occhi aperti  sia dovuto all’allungamento della fase REM del sonno e che questo fattore possa anche essere ereditario, come succede anche per il sonnambulismo infantile, che nella maggior parte dei casi, come il dormire con gli occhi aperti, si risolverà autonomamente, chiedete magari alle vostre mamme per conferma se anche voi ine soffrivate.

In ogni caso nella maggior parte delle situazioni il dormire con gli occhi aperti si risolve tra l’anno e l’anno e mezzo di età.

Conclusioni.

Nella maggior parte dei casi, circa il 90%, il dormire con gli occhi aperti non è grave e porta a semplici fastidi facilmente rimediabili e gestibili con soluzioni semplici, in alcuni casi però può anche essere un sintomo di un altro problema ed è quindi importante consultare il medico di base soprattutto se si nota che gli occhi sono estremamente irritati durante il giorno.

E non temere, anche nei rari casi più gravi, la chirurgia implantare è una soluzione sicura ed efficace per smettere di dormire con gli occhi aperti. Inoltre non spaventarti se a soffrirne è un bambino come abbiamo visto la soluzione chirurgica è un po’ l’ultima spiaggia.

Prima si cercheranno soluzioni alternative per smettere di dormire con gli occhi aperti come abbiamo visto ci sono ottimi risultati usando lacrime artificiali e usando deumidificatori e per dormire con gli occhi aperti rimedi nuovi farmacologici e non vengono scoperti ogni giorno. Grazie a questa guida siamo sicuri di avervi dato le giuste indicazioni da seguire, qualora insorgesse questa problematica.

Scopri altre info sul nostro blog o sui nostri canali social

Summary
Dormire con gli occhi aperti
Article Name
Dormire con gli occhi aperti
Description
Avete mai visto qualcuno dormire con gli occhi aperti? Un po' inquietante vero? Chi soffre di questo disturbo non se ne accorge
Author
Publisher Name
Sonny sleep
Publisher Logo

Un integratore Alimentare a base di melatonina, camomilla, valeriana e Vitamina B6.