Dormire con le lenti a contatto: 8 ore a notte sì o no?

dormire con le lenti a contatto

Dormire con le lenti a contatto? Chi indossa gli occhiali, magari anche da quando era piccolo, o comunque da molto tempo, sa bene quanto sono utili e differenti le lenti a contatto. Non è solo un discorso di gusto estetico o di vanità, ma anche di praticità, tanto che cisi vorrebbe anche dormire con le lenti a contatto.

Le lenti sono comode, a volte ci si dimentica di indossarle e se, anche vanno maneggiate con cura, sono molto confortevoli. L’uso giornaliero delle lenti comporta un arrossamento e un’irritazione agli occhi.

La sensazione è simile a quella che di quando si fissa una lampadina o si osserva il sole e può portare all’insorgere di infezioni. L’atteggiamento più giusto è quella di togliere le lenti se ci si trova in casa o quando si può far riposare o respirare l’occhio.

Dormire con le lenti a contatto: alcuni numeri che vi lasceranno a bocca aperta.

si può dormire con le lenti a contatto mensili

  • Dormire con le lenti a contatto: 6 volte di più il rischio di avere infezioni.
  • Se rimuovete le lenti a contatto 2/3 ora prima di andare a dormire il giorno successivo i vostri occhi saranno meno irritati
  • Le lenti accumulano il 30% in più di impurità nel corso d 3 ore di utilizzo in più
  • Dai 12 ai 17 anni l’85% degli adolescenti ha abitudini dannose per gli occhi
  • Il 44% delle persone consulta l’oftalmologo solo una volta in un anno
  • Il 30% ha l’abitudine di dormire abitualmente con le lenti a contatto
  • Il 27% indossa le lenti a contatto durante gli sport acquatici.

Ma si può dormire con le lenti a contatto?

Se stanco, pigro o, come dicevano prima, le lenti a contatto vorresti dormissero con te?

dormire con le lenti a contatto fa male 1

Può succedere che qualche volta, per i motivi più disparati ci si dimentichi di togliersi le lenti prima di andare a dormire, se questo succede raramente e magari senza conseguenze possiamo iniziare a pensare di poter dormire con le lenti a contatto.

Dormire con le lenti a contatto fa male?

Diciamo che mettersi a dormire senza togliere le lenti non è la migliore delle scelte, perché mettiamo a repentaglio la salute dei nostri occhi. Esistono in commercio delle apposite lenti a contatto approvate per l’uso notturno, ma anche queste non vanno utilizzate in modo continuo e rischiamo problemi agli occhi tra cui:

dormire con le lenti a contatto fa male

  • infezioni e infiammazioni
  • ulcere
  • danni alla cornea
  • secchezza cronica degli occhi
  • occhi rossi
  • gonfiore e lacerazioni delle palpebre
  • cisti

Dormire con le lenti a contatto: i danni collaterali.

Un oculista americano ha pubblicato su internet le immagini degli occhi gravemente danneggiati di una paziente che dormiva abitualmente con le lenti a contatto.

si può dormire con le lenti a contatto

L’oculista in questione ha dichiarato che il paziente aveva ammesso di dormire sempre con le sue lenti a contatto senza avere problemi.

Il paziente arrivato da lui con urgenza aveva un’ulcera: il risultato del dormire sempre con le lenti a contatto. E molto probabilmente rimarrà anche una qualche forma di perdita visiva anche dopo la cura.

I rischi del dormire con le lenti a contatto superano sempre i benefici.

Per questo non si consiglia di dormire con le lenti a contatto, nè morbide, né rigide.

Il ragionamento è che servono pochi secondi per togliere le lenti a contatto ma a volte serve una vita intera per rimediare a danni che possono essere irreversibili.

Dormire con le lenti a contatto è una cattiva idea, può capitare ogni tanto ma è meglio che non diventi un’abitudine. Indossare le lenti a contatto durante la notte può sembrare una piccola distrazione ma portare a situazioni di grande pericolo.

La storia di Chad Groeschen.

Ha dormito con le lenti a contatto e si è svegliato cieco da un occhio. 39 anni, americano e scultore di professione, vuole raccontare la sua storia per sensibilizzare le altre persone a non utilizzare le lenti a contatto mentre si dorme.

Perché? Perchè indossare letti a contatto a lungo e dormirci anche è un’abitudine che molte persone hanno, soprattutto in America.

Quando ha iniziato ad avere piccoli disturbi, come occhi irritati e che lacrimavano ha pensato ad un’allergia, ha chiesto consiglio al suo oculista, ma giorno dopo la visita senza vedere più nulla dall’occhio sinistro e con un forte dolore.

Si tratta solo di un brutto incidente? Il medico ha rivelato che casi del genere sono soventi e più si interviene tempestivamente più è facile salvare l’occhio. Così molti pazienti vengono prontamente curati, ma altri, se si interviene tardi, rischiano di perdere per sempre la vista.

Ciò che bisogna chiarire è che qualsiasi cosa succeda ai tuoi occhi di strano bisogna consultare immediatamente uno specialista.

Le conseguenze.

Queste sono solo alcune conseguenze del dormire con le lenti a contatto, bisogna anche pensare all’igiene e pulizia delle lenti, già non è indicato usare acqua del rubinetto per detergerle, figuriamoci non farlo nemmeno di notte, perché le stiamo indossando, non si puliscono mentre ci laviamo la faccia o siamo sotto la doccia, anzi si potrebbero danneggiare.

Non contando che tenendole così al lungo e anche di notte potremmo anche dimenticarci di averle e toccarle con le mani sporche mentre dormiamo. Le mani sono il veicolo di batteri di ogni genere, toccando le lenti possono causare infiammazioni o infezioni.

Dormire con le lenti a contatto e intervalli di sostituzione delle lenti a contatto. Già normalmente si tende a non cambiare le lenti a contatto con un intervallo adeguato o abbastanza spesso. Dormire con le lenti a contatto fa sì che ci sia il bisogno di cambiarle più spesso.

L’intervallo in cui vanno sostituite le lenti variai in base alle varie tipologie, le più comuni sono:

– giornaliere, che vanno cambiate anche se non si sono indossate 24 h

– mensili che vanno cambiate anche se non si sono indossate 30 giorni di fila o qualche giorno in meno.

Si può dormire con le lenti a contatto mensili?

Tra le domande più frequenti online si trovano “Posso dormire con le mie lenti mensili?”. Oppure “Posso fare un pisolino con le lenti?’. La risposta è sarebbe meglio di no.

A meno che non si utilizzino lenti permanenti come quelle in silicone con idrogel che sono studiate apposta per essere utilizzate di notte (da un minimo di 6 a un massimo di 29 notti).

Quindi non è consigliato né dormire con lenti giornaliere, ,settimanali, mensili e trimestrali.

Tuttavia, ci sono alcune lenti a lunga durata progettate appositamente per l’uso notturno e continuo che vanno da una a sei notti o fino a 30 giorni.

Detto questo, è importante dire che le lenti quotidiane o mensili danno meno rischi di infezione rispetto alle lenti ad uso ad esempio semestrale.

Dormire con le lenti a contatto fa male: rischi?

Già il normale utilizzo delle lenti durante il giorno può dare qualche disturbo, indossandole

anche di notte possiamo andare incontro a rimischi maggiori come le infezioni.

Da una semplice infiammazione a infezioni più gravi che, se non curate tempestivamente, possono portare anche alla perdita della vista.

Se stai pensando quindi a fare un uso prolungato delle lenti a contatto, non fare mai di testa tua ma affidati alle indicazioni delle confezioni e a ottici esperti che sapranno consigliarti, puoi anche chiedere preventivamente dei consigli al tuo oculista.

Appello degli oculisti: dormire con le lenti a contatto fa male.

Gli oculisti raccomandano di non dormire con le lenti a contatto, nemmeno per fare un pisolino.

È esperienza comune che riportano vari oculisti che si trovano a visitare pazienti che arrivano in ambulatorio da loro e che indossano ancora le lenti nonostante abbiano gli occhi in pessimo stato perché le indossano anche mentre dormono.

Il rischio è principalmente legato all’utilizzo prolungato di lenti a contatto durante la notte.

Le lenti a contatto sono una comodità ma non dobbiamo mai dimenticare che sono delle protesi che modificano la nostra superficie oculare anche se le indossiamo mentre dormiamo, anzi soprattutto in quel momento.

Si può dormire con le lenti a contatto e notare che il rifornimento di ossigeno dell’occhio, che normalmente è garantito dalla rete vascolare della congiuntiva superiore diminuisce notevolmente, e questo può provocare grossi danni.

Dormire con le lenti a contatto: alcuni studi.

Uno studio americano ha evidenziato che almeno un terzo di chi indossa lenti a contatto non le toglie mentre dorme o fa anche solo un pisolino. Anche se può sembrare una buona idea dormire con le lenti a contatto non è raccomandato anzi dormire con le lenti a contatto fa male.

Questo perché dormire con le lenti a contatto in modo continuativo:

  • riduce l’ossigenazione dell’occhio
  • favorisce l’accumulo di detriti
  • consente a batteri di accedere più facilmente alla cornea
  • aumenta le probabilità di contrarre un’infezione agli occhi
  • provoca infiammazioni
  • può provocare dolore e perdita della vista temporanea o permanente
  • aumenta bruciore e la sensazione di corpo estraneo nell’occhio
  • può provocare ulcere e abrasioni alla cornea
  • può far rimanere le lenti bloccate sotto le palpebre (la rimozione poi potrebbe essere fatta solo da parte di un medico).

Dormire con le lenti a contatto per un breve o lungo periodo fa differenza?

Maggiore è il tempo che trascorriamo nel dormire con le lenti a contatto, maggiori sono i rischi che corriamo, e di pari passo vanno le possibili gravi conseguenze. Detto questo, appisolarsi per 20 minuti) con le lenti a contatto perché non si dà il tempo all’occhio di seccarsi troppo.

Se invece il tempo trascorso a dormire con le lenti a contatto è di circa 1 o più ore, le lenti a contatto si seccano nei tuoi occhi.

Questo, oltre a causare disagio può arrivare a graffiare l’occhio, inoltre la cornea potrebbe non ricevere abbastanza ossigeno o idratazione, ciò causerebbe irritazione, infiammazioni e anche possibili infezioni.

Con i sonnellini più brevi è invece molto meno probabile incappare in questi problemi e si può dormire con le lenti a contatto mensili occasionalmente.

Dormire con le lenti a contatto fa male: cosa fare se mi addormento mentre indosso le lenti a contatto?

Il consiglio di vari esperti se ci si ritrova nel dormire con le lenti a contatto involontariamente è di usare delle gocce umettanti o delle lacrime artificiali per reidratare gli occhi e le lenti a contatto prima di toglierle.

In questo modo si eviterà che gli occhi asciutti possano aumentare il rischio di danni alla cornea. In seguito conviene anche dare ai tuoi occhi una pausa di un giorno dalle lenti a contatto per farli respirare.

Cosa fare se non si trovano più.

Innanzitutto tranquilli: le lenti a contatto non possono sparire o andare dietro l’occhio, è impossibile anatomicamente.

Se non riuscite più a trovarle andate di fronte ad uno specchio e in un ambiente ben illuminato e guardate bene ai lati degli occhi. Quando le lenti sono bloccate è molto importante lavarsi le mani, perché le dita entreranno in contatto con l’occhio per più tempo dell’usuale.

Resta calmo e non andare in panico cosa che renderà ancora più difficile trovare le lenti a contatto, se non ci riesci prova a rilassarti facendo dei respiri profondi con gli occhi chiusi contando fino a 60.

Usa delle lacrime artificiali per inumidire le lenti.

Massaggiare la palpebre per far muovere la lente che è rimasta bloccata.

Rivolgiti all’oculista se i consigli precedenti non hanno prodotto nessun risultato.

10 consigli per arginare i problemi se hai difficoltà a smettere di dormire con le lenti a contatto.

  1. Lava sempre le mani con cura e con acqua e sapone o un detergente neutro
  2. Asciugale con un panno pulito, un panno per occhiali o un’asciugamano di cotone
  3. Evita il contatto con l’acqua corrente che può contenere germi e impurità
  4. Usa sempre una soluzione nuova consigliata dallo specialista e non mischiarla mai a quella vecchia
  5. Pulisci sempre il porta lenti e sostituiscilo con uno nuovo ogni mese
  6. Getta sempre le lenti monouso e non riutilizzarle mai
  7. Indossa le lenti a contatto prima di truccarti e non dopo esserti truccata e toglile sempre prima di struccarti
  8. Rispetta le date di scadenza sia delle lenti a contatto che delle soluzione apposite per pulirle
  9. Rivolgiti sempre all’oculista o all’ottico per la scelta delle tue lenti
  10. Rivolgiti allo specialista in caso di disturbi, anche se ti possono sembrare lievi.

Scopri altre info sul nostro blog o sui nostri canali social

Summary
Dormire con le lenti a contatto: 8 ore a notte sì o no?
Article Name
Dormire con le lenti a contatto: 8 ore a notte sì o no?
Description
Dormire con le lenti a contatto? Chi indossa gli occhiali, magari anche da quando era piccolo, o comunque da molto tempo
Author
Publisher Name
Sonny sleep
Publisher Logo

Un integratore Alimentare a base di melatonina, camomilla, valeriana e Vitamina B6.