Dormire nudi: 12 Benefici

dormire nudi

Vuoi conoscere tutti i benefici derivanti dal dormire nudi? Li scoprirai in questo articolo! Dormire nudi porta infatti molti vantaggi per il benessere della mente e del corpo.

Dormire nudi fa bene, perché ad esempio favorisce la perdita di peso e rende anche migliore l’aspetto della pelle.

Durante la notte la pelle si rigenera e al mattino ci svegliamo con un aspetto più fresco, radioso e rilassato.

Dormire nudi fa riposare meglio, quindi migliora anche il nostro umore.

Scopriamo insieme quali sono i 12 principali vantaggi del dormire nudi:

Dormire nudi fa riposare meglio

La notte, mentre dormiamo, la temperatura corporea scende intorno ai 36°: è la condizione ideale per assicurare un sonno continuo e profondo.

come dormire nudi

Dormire nudi aiuta a mantenere questa temperatura costante. Quando decidiamo di non dormire nudi invece, tra pigiama e coperte, costringiamo il corpo a sforzarsi di abbassare la temperatura, disturbando il riposo.

Inoltre, dormire nudi, ci aiuta a dormire più profondamente, evitando l’attrito che avviene tra pigiama e coperte di materiali a volte anche fastidiosi.

Ad esempio, avete mai provato a dormire con le vecchie e pesanti coperte di lana della nonna, o con i pigiami di pile? Fanno sudare e fanno le scintille, provare per credere! Per questo ora si tende a usare piumoni e coperte che ci scaldano ma sono molto più leggeri.

Non abbiate paura di dormire nudi anche in inverno, per timore di avere freddo. In realtà forse, soprattutto se siete tra quelle persone che hanno sempre i piedi freddi, più vi coprite e meno si scalderanno.

Ci avete mai fatto caso? Quando abbiamo freddo spesso pur mettendoci strati e strati di vestiti, rimaniamo freddi o addirittura sudati.

Invece, quando siamo più nudi e scoperti, la nostra temperatura sale da sola e la pelle si scalda ma non suda. Motivo per cui alcune persone riescono anche in inverno con temperature fredde a portare caviglie o gambe scoperte.

Sappiamo tutti che dormire bene è importantissimo, ed avremo sperimentato sulla nostra pelle che, un sonno migliore e più profondo ci aiuta ad essere anche più sani.

Dormire nudi benefici in estate

La calura estiva non ci permette di passare delle notti di sonno serene, e tutto il corpo, inevitabilmente, ne risente.

dormire nudi benefici

Soprattutto se in casa non abbiamo l’aria condizionata, la camera da letto può diventare un forno soffocante e asfissiante. Dormire nudi può sicuramente aiutare in tal senso.

Nelle notti più fresche, potremo anche riuscire a resistere senza dover accendere necessariamente l’aria condizionata che comunque può provocare problemi come raffreddore, cervicale, mal di schiena.

Dormire nudi ci permetterà di addormentarci e prendere sonno più facilmente, e di non svegliarci più continuamente spezzando il riposo.

Dormire nudi per essere più propositivi e socievoli

C’è chi la sera dopo il lavoro torna a casa ed indossa subito il pigiama, oppure c’è chi, soprattutto in questo periodo di quarantena e smartworking, lavorando da casa, il pigiama non se lo toglie proprio e lo indossa tutta la giornata.

dormire nudi fa bene 1

Dormire nudi, quindi, potrebbe essere il giusto pretesto per obbligarvi a vestirvi al mattino con abiti normali o con una tuta.

Alcuni studi psicologici, infatti, hanno attributo al dormire nudi, uno stile di vita meno sedentario e più attivo, oltre che propenso ai rapporti sociali. In altre parole, non indossando il pigiama non potremo più usare come scusa quella di dire “non esco perché ormai sono in pigiama”!

Dormire nudi migliora e fa risplendere la pelle

La notte è il momento in cui l’organismo si rigenera e riposa. Perché non permettere allora anche alla pelle di tutto il corpo di fare altrettanto, lasciandola respirare?

dormire nudi fa bene

Si vedranno subito i risultati: una pelle più giovane, luminosa ed elastica, pronta a una nuova giornata. Dormire nudi fa bene anche per le zone intime, le ascelle ed i piedi che sono le parti del corpo solitamente costrette nella biancheria per tutto il giorno.

Dormire nudi, senza pigiama quindi, permette alla pelle di queste parti di avere la possibilità di respirare e traspirare, riducendo il rischio di malattie della pelle dovute a funghi e batteri che proliferano quando si suda.

Dormire nudi benefici per chi ha disturbi metabolici e ormonali

Avere una temperatura al di sotto dei 21 gradi nell’ambiente in cui dormiamo, può aiutare il corpo a regolare autonomamente i livelli di melatonina e dell’ormone della crescita.

Queste due sostanze sono essenziali per aiutare il metabolismo corporeo a prevenire l’invecchiamento e godere di buona salute.

Se si dorme indossando il pigiama, il nostro corpo si riscalda e limita l’azione efficace di questi ormoni: quindi possiamo desumere che dormire con i vestiti contribuisce ad un invecchiamento precoce dell’organismo.

Dormire nudi contrasta il diabete

Molte ricerche e studi scientifici tuttora in atto, hanno dimostrato che dormire nudi possa contrastare il diabete.

Pare che quando il corpo brucia calorie nel tentativo di mantenere la temperatura a 36 gradi, nel processo brucerebbe principalmente zuccheri, abbassandone il livello e quindi il rischio di diabete.

Dormire nudi migliora il rapporto di coppia

Le ricerche hanno dimostrato che dormire nudi rende le coppie più serene delle altre. Più conosciamo e abbiamo confidenza con il corpo dell’altro, più migliorerà il rapporto e il senso di fiducia.

Poi diciamocelo chiaramente, dormire nudi è sexy! Se dormiamo con la persona che amiamo, dormire nudi ci permetterà di stare a contatto pelle a pelle e di farci ancora più volentieri le coccole. E sicuramente questo può favorire una vita sessuale più attiva.

Dormire nudi benefici per i genitali maschili e femminili

Pochi sanno che dormire senza vestiti giova a tutto l’apparato genitale sia maschile che femminile: in che modo?

Nelle donne risolve il problema delle perdite vaginali causate proprio dall’attrito tra la pelle e il tessuto della biancheria intima: la zona si surriscalda e proliferano i batteri che sono causa di perdite vaginali o di infezioni fastidiose come la candida.

E per gli uomini? Riposare ad una temperatura costante, consente anche ai testicoli di rimanere più freschi. Tutto questo permette di mantenere lo sperma ed il sistema riproduttivo in salute.

Dormire nudi ci fa sentire più liberi

La sensazione di dormire nudi è difficile da spiegare se non la si è mai provata, ma è estremamente piacevole.

Ciò che più attrae e fa stare bene del dormire nudi, è la totale libertà: il nostro corpo è libero dalle costrizioni della biancheria da notte, soprattutto nel caso delle donne, la libertà di poter finalmente togliere il reggiseno sarà impagabile. Il corpo sarà avvolto solamente dalle lenzuola fresche.

Anche solo immaginando la sensazione che si potrebbe provare, ci sentiamo subito più felici e rilassati.

Se proprio il fatto di dormire nudi non vi convince, provate almeno una volta a mettervi a letto senza vestiti, non per forza di sera, e soffermatevi sulle sensazioni che provate. Siamo certi siano tutte positive.

Dormire nudi fa risparmiare!

Dormire nudi, oltre ai benefici sul fisico, può portare anche a benefici sulla mente. Se farai tua questa buona abitudine, potresti sviluppare una maggiore conoscenza e consapevolezza del tuo corpo, e con questa una maggiore sicurezza e autostima. Provare per credere!

Per non parlare del risparmio economico! Innanzitutto non sarà più necessario acquistare tanti pigiami invernali ed estivi, te ne basteranno giusto uno per stagione in caso di situazioni particolari (viaggi, degenze ospedaliere, dormire ospite da qualcuno).

Inoltre risparmierai dovendo fare meno bucati in lavatrice, e ancora avrai molto più spazio nell’armadio per gli indumenti che usi per uscire. Se ci pensi, il pigiama non è così indispensabile, anzi, ora alla luce di tutte le informazioni che ti abbiamo fornito, si potrebbe considerare quasi superfluo.

Infine, dormire nudi, migliora l’umore.

Ultimo in elenco, ma non ultimo per importanza, il vantaggio che deriva da tutti gli altri benefici dovuti dal dormire nudi: un significativo miglioramento del nostro umore.

Si, perché è molto facile capire che, se riposiamo correttamente, migliorano il metabolismo e l’assetto ormonale, ci sentiamo bene, più belli, liberi e in salute, e migliora la vita di coppia e sessuale, allora la nostra giornata inizia con la giusta carica ed energia che ci servono per svolgere tutte le nostre attività.

Se praticamente, con il semplice atto di dormire nudi, andiamo a migliorare in maniera evidente molti degli aspetti più importanti della nostra vita, di conseguenza staremo bene anche psicologicamente, oltre che fisicamente.

Una cosa davvero incredibile se pensiamo che basta così poco come dormire nudi per poter notare tutti questi effetti sin da subito.

Quindi in definitiva, dormire nudi fa bene, non ci sono dubbi. Ma come dormire nudi? Ci sono ulteriori consigli e accorgimenti che si possono avere al riguardo.

Ovviamente tenere conto dell’effettiva temperatura dell’ambiente, non bisogna rischiare di ammalarsi o patire il freddo nelle stagioni invernali.

Anche se non si vuole dormire nudi completamente, liberatevi a prescindere di tutti quei pigiami di materiali sintetici che fanno sudare o che non comodi o che non danno una sensazione piacevole da indossare sulla pelle.

Infatti, come dormire nudi, è importante tanto quanto il dormire nudi di per sé. Molte persone persino in estate non riescono a stare senza coprirsi almeno di un lenzuolo. Si sentono troppo esposti e vulnerabili senza nulla, mentre avere uno strato anche leggero, fa sempre sentire più al sicuro e protetti.

Per non parlare del fatto che soprattutto in estate, potrebbero esserci zanzare o insetti a darci fastidio durante il sonno, quindi dormire nudi completamente può non essere per tutti facile. In realtà, sgomberate le problematiche come clima e insetti, diventa tutta una questione di abitudine.

Alcuni consigli e rimedi per dormire bene o meglio:

Se in generale, solitamente avete problemi a dormire, come ad esempio sonno agitato o difficoltà ad addormentarvi, potrebbe essere utile curare alcuni aspetti ed abitudini o comunque ricercare le cause primarie di questo problema per porvi rimedio.

I rimedi utili e consigli per dormire bene riguardano:

  • Stile di vita
  • Condizione psicologica 
  • Materasso
  • Dieta e nutrizione
  • Posizione durante il sonno
  • Respirazione
  • Peso corporeo

Nel caso in cui fare attenzione a tutto questo non dovesse bastare, è necessario consultare un medico e valutare – anche solo come soluzione temporanea – l’assunzione di integratori o farmaci specifici.

La sfera dei disturbi del sonno è comunque un ambito molto ampio e complesso, che richiede l’intervento di un esperto in materia.

Soprattutto per quanto riguarda le condizioni di comorbilità con problemi di natura psicologica e psichiatrica, nella quale la terapia cognitivo comportamentale (o altre terapie similari) e quella farmacologica assumono un ruolo fondamentale.

Nel presente articolo non vogliamo occuparci in particolare di queste casistiche, ma ci limiteremo piuttosto a dare consigli e rimedi utili alle persone sane che vogliono migliorare la qualità e la durata del proprio sonno.

In ogni caso bisogna avere la consapevolezza che la soggettività gioca un ruolo più che determinante e “non tutto può funzionare per tutti”.

Però ci sono degli accorgimenti legati allo stile di vita, che sicuramente possono influenzare il corretto riposo e che se seguiti con attenzione, possono migliorare i nostro modo di dormire. Andiamo a vederli insieme.

In che modo lo stile di vita incide sul dormire bene?

Lo stile di vita, come dicevamo, incide enormemente sulla durata e sulla qualità del sonno. Vediamo quali sono gli aspetti su cui porre attenzione:

  • Orari 
  • Rumore
  • Illuminazione
  • Ritmi di vita regolari
  • Quante ore dormire
  • Riposini pomeridiani
  • Attività fisica motoria o sportiva
  • Evitare l’uso di televisione, computer, videogames, smartphone, tablet e qualsiasi monitor 
  • Minzione ed alvo: come impedire che si manifestino di notte
  • Uso di droghe o tabagismo

L’orario del riposo dovrebbe essere più vicino possibile a quello solare per garantire la regolazione ormonale di melatonina e serotonina, che migliorano l’umore.

Per le persone più sensibili, è necessario che durante la notte la stanza sia abbastanza buia.

Partendo dalla consapevolezza che il silenzio assoluto non esiste, abituarsi un minimo al rumore circostante, permette al nostro sistema nervoso di acquisire la giusta soglia di allerta.

Una certa regolarità dei ritmi e delle abitudini favorisce oltre al sonno, anche l’appetito, l’alvo, la regolarità sessuale ecc. Svegliarsi, mangiare, dormire, lavorare, fare attività fisica, svagarsi, socializzare e addormentarsi più o meno sempre agli stessi orari garantisce un certo equilibrio.

Le attività fisiologiche come il sonno, vengono infatti pianificate ed organizzate dal nostro cervello; se scombussoliamo eccessivamente le nostre abitudini il sistema nervoso non è in grado di prepararsi a dormire

Le ore di sonno ordinarie non devono essere né poche né troppe. Per chi non ha l’obbligo di svegliarsi sempre alla stessa ora, sarebbe comunque importante fissare un orario e rispettarlo. Al contrario, potrebbe anche accadere di dormire tante ore filate per più giorni, e questo ritarderebbe l’insorgenza del sonno.

Le dormite diurne, se sono regolari, possono anche avere una funzione benefica. Attenzione però che non siano più di una o al massimo due ore al giorno.

L’attività fisica e motoria non dev’essere troppo a ridosso del riposo. L’aumento delle catecolamine ostacola la presa di sonno, mentre l’overtraining o il sovrallenamento sono invece responsabili di una riduzione della qualità del sonno, che può aggravarsi fino a sfociare in insonnia

Anche per la luce che emettono, ma soprattutto per ragioni psicologiche, iper stimolano il cervello e non permettono di dormire bene. L’uso dei social network è deleterio perché spesso va a innescare un ciclo di pensieri negativi per un sonno tranquillo.

Anche molti videogames, film o serie tv hanno contenuti “discutibili”, ragion per cui andrebbero evitati. Invece, musica, lettura, un bagno o una doccia caldi possono conciliare il sonno.

Svegliarsi per evacuare urine e feci è normale ma non dovrebbe accadere diverse volte per notte. Se ciò accade, consultare il medico e indagarne le cause fisiologiche. Si consiglia comunque di diminuire il sale nella dieta per ridurre lo stimolo di sete e limitare l’introduzione di liquidi prima di dormire.

Le droghe, come per esempio la cocaina e le anfetamine hanno un’azione fortemente stimolante, riducono pertanto il sonno e impediscono di dormire bene.

Anche il fumo delle sigarette, riduce il sonno e può ostacolare il riposo notturno.

Scopri altre info sul nostro blog o sui nostri canali social

Summary
Dormire nudi: 12 Benefici
Article Name
Dormire nudi: 12 Benefici
Description
Dormire nudi. Vuoi conoscere tutti i benefici derivanti dal dormire nudi? Li scoprirai in questo articolo! Vantaggi per il benessere della mente e del corpo.
Author
Publisher Name
Sonny sleep
Publisher Logo

Un integratore Alimentare a base di melatonina, camomilla, valeriana e Vitamina B6.