Dormire poco: 5 conseguenze e cause comuni

dormire poco

Solitamente, si è convinti del fatto che dormire poco non possa arrecare alcun fastidio al proprio corpo o, perlomeno, non comporti alcuna conseguenza. Oggigiorno, avere una vita frenetica sembra quasi una cosa normalissima, e non si riesce a dare la giusta importanza al riposo di corpo e mente.

Al contrario di quanto spesso si possa pensare, però, dormire poco scaturisce numerosi disturbi e problemi che, a lungo andare, possono danneggiare la propria salute. Indipendentemente dalla natura, dormire poco fa ingrassare e può essere la causa di vari fattori come l’insonnia, l’ansia, la depressione o semplicemente una cattiva alimentazione.

Altrettanto numerose possono essere le conseguenze di uno scarso riposo. Alcuni studi condotti negli ultimi anni affermano che, oltre al fatto che dormire poco fa ingrassare, si può intaccare il regolare funzionamento del cuore, del tessuto cerebrale, del sistema immunitario o addirittura causare problemi nella fertilità maschile, danneggiando la corretta concentrazione degli spermatozoi.

Spesso si ha l’abitudine di pensare che, ad esempio, dopo una giornata lavorativa impegnativa e faticosa, concedersi quel poco tempo a disposizione per sedersi e riposare possa compensare le mancate ore di sonno. Dormire poco e riposare poco possono sembrare due concetti molto simili, in realtà sono molto differenti tra loro.

Dormire poco cause

Il sonno è una condizione del tutto naturale comune a tutti gli esseri viventi di cui il corpo non riesce a farne a meno. Quando questo, però, viene meno, il corpo di un essere umano ne risente. Le cause di uno scarso riposo sono numerose: dormire poco può essere una conseguenza di cattive abitudini alimentari, patologie mediche, stati d’ansia e di malumore, stile di vita troppo frenetico.

dormire poco fa ingrassare

Riuscire a dormire bene è fondamentale per la propria salute, e una corretta alimentazione può essere d’aiuto. È ormai risaputo che, ad esempio, assumere bevande ad alta concentrazione di caffeina e/o eccitanti, come , caffè, cioccolato fondente, bevande gassate come la Coca Cola, gravano molto sul proprio sonno e inducono il corpo a dormire poco. Anche gli alcolici hanno un effetto simile alle bevande eccitanti, solo che questi inizialmente tendono a causare un effetto di sonnolenza.

Inoltre, molti non prendono in considerazione il fatto che, in realtà, alcolici e bevande eccitanti intaccano la fase REM, ovvero la fase più importante del sonno. Gli alcolici, in particolare, tendono ad aumentare i battiti cardiaci e inducono a sentirsi disidratati: di conseguenza, non si riesce a dormire bene.

Oltre agli alcolici e alle bevande eccitanti, prima di dormire bisognerebbe fare attenzione anche al cibo che ingeriamo. Infatti, è consigliabile non mangiare a cena cibi grassi o con un’alta concentrazione di proteine, poiché sono difficili da digerire in poco tempo e, avendo la sensazione di essere troppo pieni, non si riesce a dormire bene.

Ritmi vitali

Condurre una vita frenetica o avere ritmi comportamentali irregolari durante il giorno, può essere causa rilevante e importante che induce a dormire poco. Condurre un’attività lavorativa che prevede lo svolgimento di diversi compiti ad orari prolungati, potrebbe causare una condizione effettiva psicologica per cui la mente non riesce a riposare adeguatamente.

dormire poco cause

Di conseguenza, anche il corpo non riesce a scaricare la tensione accumulata durante il giorno. Inoltre, lavorare più ore del dovuto può indurre a dormire poco poiché non si ha il tempo necessario per farlo.

Anche le diverse preoccupazioni e problemi della vita quotidiana possono scaturire una condizione per cui non si riesce a dormire bene. La tendenza a rimuginare sulle diverse problematiche che si affrontano di giorno in giorno è molto comune, soprattutto poco prima di mettersi a letto, causando così l’attitudine a dormire poco e pensare tanto.

A differenza di quanto si possa pensare, dormire poco può essere anche dovuto a un fattore genetico. I soggetti predisposti all’insonnia, nella maggior parte dei casi, hanno un soggetto in famiglia che soffre di questa patologia: di conseguenza, la condizione per cui si soffre di insonnia può essere causata anche da questo.

Dormire poco conseguenze ed effetti

Cosa succede al nostro corpo mentre dormiamo? Quando si dorme, il corpo ha il tempo necessario per rigenerare la tensione muscolare accumulata durante la giornata causata da stress, problemi, tensione nervosa, frenesia ecc.

dormire poco conseguenze 1

L’accumulo di stress è uno degli elementi principali che causa un disturbo del sonno, poiché i muscoli del nostro corpo e il sistema nervoso sono in tensione e, di conseguenza, la nostra mente e tantomeno il nostro corpo riescono a distendersi e rilassarsi.

Quando non si riesce a sopperire ad un accumulo di logorio della vita quotidiana, lo stress può causare diversi sintomi fisici, comportamentali, cognitivi ed emozionali. Uno di quelli da non sottovalutare è l’ansia, che induce facilmente a dormire poco. Oltre all’ansia, da non prendere sottogamba è la depressione.

Altre informazioni

Dormire poco fa ingrassare e può interferire con i nostri neurotrasmettitori, causando così una diminuzione delle sinapsi del nostro cervello, i quali regolano l’umore e lo stato d’animo. Se ci si sente giù di morale, tristi, abbattuti, allora una buona dormita potrebbe aiutare il regolare processo dei neurotrasmettitori e delle sinapsi, aiutando così a moderare il nostro umore.

dormire poco conseguenze

Dormire poco, però, può interferire in maniera anche molto pesante persino con la nostra capacità di concentrazione. La stanchezza mentale e fisica del nostro corpo si ripercuote anche sul pensiero e sulla memoria.

Quindi, non riusciremmo a risolvere problemi basilari o addirittura non saremmo capaci di ricordare qualcosa di importante, poiché la nostra capacità di concentrazione è troppo bassa. Un altro problema che la mancanza di sonno può provocare è la debilitazione del nostro sistema immunitario.

Mentre dormiamo, oltre a numerosi processi di cui probabilmente non siamo a conoscenza, il nostro corpo produce un insieme di proteine, anticorpi e sostanze che aiutano a combattere le infezioni. Dormire poco significherebbe dare meno tempo al nostro corpo per riuscire a produrre le sostanze necessarie al nostro sistema immunitario e, di conseguenza, rischia di sviluppare alcune patologie croniche con più facilità.

Uno degli effetti più comuni quando si dorme poco è la comparsa di occhiaie. La stanchezza inizia a farsi notare sul nostro volto producendo il cortisolo, detto ormone dello stress, con la comparsa di quelle fastidiose borse scure sotto gli occhi, difficili poi da eliminare.

Non solo: la produzione di cortisolo in grandi quantità, danneggia nel corso del tempo la nostra pelle, la quale perde elasticità, morbidezza e invecchia in maniera precoce. Per mantenere una pelle più distesa, luminosa e fresca, oltre ai vari prodotti che decidiamo di usare quotidianamente, una buona dormita aiuterebbe di gran lunga il rigeneramento dell’epidermide.

Dormire poche ore fa ingrassare?

Spesso ci si chiede se dormire poco fa ingrassare o se sia solo una di quelle frasi che si sentono in giro. In realtà, la risposta a questa domanda è sì, dormire poco fa accumulare grasso nel nostro corpo.

La colpa è dei nostri ormoni e il motivo è molto semplice. Il nostro corpo, come abbiamo già detto, produce il cortisolo, un ormone prodotto precisamente dal nostro organismo per sopperire allo stress, quindi molto importante. Il cortisolo ha dei ritmi di produzione ben precisi: è a regime massimo durante le prime ore del mattino, cala durante il giorno e raggiunge il minimo in serata.

Lo sbalzo del ritmo del cortisolo innescherebbe un processo automatico nel nostro corpo: a causa del livello minimo di cortisolo in tarda serata, più si sta svegli più questo scende. Di conseguenza, per proteggersi e difendersi e sopperire a questa mancanza, il nostro corpo libera quantità di zucchero nel nostro sangue.

La mancanza eccessiva di sonno, quindi, provocherebbe un immoderato rilascio di zucchero nel nostro sangue, rischiando così di andare incontro ad insulino-resistenza, obesità e altre patologie relative. Inoltre, il meccanismo del cortisolo si posiziona esattamente sull’addome: ecco perchè dormire poco fa ingrassare.

Evitare cibi grassi e proteici la sera e dormire il giusto, quindi, aiuterebbe il nostro organismo a non rilasciare quantità inutili di zucchero nel nostro sangue e, quindi, a non ingrassare solo perchè dormiamo poco.

Dormire per poco tempo fa ingrassare veramente? Rimedi e trucchi

Riuscire a dormire adeguatamente, quindi, aiuterebbe non solo a sentirsi più riposati, ma favorirebbe anche la propria capacità di concentrazione, apprendimento, memoria e persino la creatività presente nel nostro cervello. Inoltre, ridurrebbe il rischio di malattie cardiovascolari, diabete, ictus e simili.

Esistono alcuni rimedi specifici per aiutare il nostro corpo a dormire di più e, di conseguenza, aiutare le nostre difese immunitarie. Ad esempio, l’ormone che comunica al nostro cervello che è ora di andare a dormire si chiama “melatonina“, un ormone prodotto naturalmente dal nostro corpo che, come il cortisolo, aumenta al mattino e diminuisce la sera.

Assumere della melatonina aiuterebbe di gran lunga la qualità e la quantità del sonno, soprattutto per coloro che soffrono di disturbi del sonno. Una corretta assunzione di integratori di melatonina, sempre seguendo le dosi consigliate dal proprio dottore o dal farmacista,  aiuterebbe a ristabilire il giusto equilibrio tra veglia e sonno.

Un altro rimedio molto popolare è la valeriana. La valeriana è un’erba naturale utilizzata solitamente come rimedio per ansia e depressione. Recenti studi, però, hanno constatato che l’assunzione di valeriana aiuterebbe a dormire rilassati e a migliorare la quantità stessa.

La lavanda è un’altra aromaterapia che aiuterebbe il corpo a migliorare la qualità del sonno. La fragranza lenitiva della lavanda, secondo alcuni studi, si comporterebbe come rilassante sul sistema nervoso e, quindi, oltre a diminuire situazioni di stress e ansia, aiuterebbe l’individuo a dormire bene.

Per aiutare il normale funzionamento del sistema nervoso e regolare il ciclo del sonno, assumere alcuni integratori naturali specifici apporterebbe numerosi benefici. Così come la valeriana, la lavanda o la melatonina, la vitamina B6 e il magnesio sono altri due componenti che risultano essere molto efficaci per riuscire a dormire.

Ridurre lo stress

Per ridurre lo stress e, di conseguenza, riuscire a dormire meglio la notte, praticare un po’ di yoga risulta essere uno dei rimedi che aiuta la distensione e il rilassamento del sistema nervoso. Oltre ad aumentare la flessibilità del tessuto nervoso, stabilizza il livello di zuccheri all’interno del nostro corpo e fa bene anche al cuore.

È risaputo, poi, che la camomilla è uno dei rimedi principali per riuscire ad addormentarsi. Oltre a distendere e rilassare il sistema nervoso, la camomilla accelera il processo di rigeneramento della pelle, la regolarità dell’apparato digestivo e del sistema immunitario.

Inoltre, oltre a possedere proprietà calmanti e rilassanti, gode di proprietà lenitive, antinfiammatorie e antibatteriche, utili al nostro corpo e alla nostra pelle.

Infine, uno degli accorgimenti e consigli più semplici e comuni per riuscire a dormire rilassati e bene è, in realtà, a portata di mano: fare una bella doccia calda, lunga e rilassante, preparare un infuso di erbe naturali prima di andare a dormire, sorseggiarlo con calma e, prime di chiudere gli occhi a letto, provare ad indossare una maschera sugli occhi per evitare che la luce possa infastidire gli occhi e il processo del sonno.

Conclusioni

Per riuscire ad addormentarsi e risolvere man mano il problema dell’insonnia, adottare e rivedere alcune abitudini potrebbe essere la strada giusta. Innanzitutto, oltre a provare uno dei rimedi naturali presenti, prima di addormentarsi è bene non assumere determinati cibi e bevande che possono intaccare il normale processo del sonno. Evitare, quindi, cibi grassi, bevande eccitanti e alcolici.

Altra abitudine da rivedere, per i fumatori, è di evitare di fumare prima di mettersi a letto. La nicotina si comporta da potente stimolante e, proprio per questo motivo, non aiuterebbe il nostro corpo a rilassarsi a dovere per riuscire a dormire nel modo giusto, anche se può sembrare il contrario.

Non utilizzare troppo il computer o lo smartphone pochi istanti prima di mettersi a letto perchè ti faranno dormire poco. Secondo alcuni studi, l’utilizzo del pc o dello smartphone a letto influirebbe sulla psiche e sulla qualità del sonno. Inoltre, più si resta svegli con gli occhi su uno schermo, più diminuisce la melatonina e aumenta il livello di zuccheri nel nostro corpo.

Cercare di evitare il riposino pomeridiano sarebbe di ottimo aiuto per arrivare a fine giornata con la giusta stanchezza per riuscire ad addormentarsi quasi subito e dormire durante la notte distesi e rilassati.

Scopri altre info sul nostro blog o sui nostri canali social

Summary
Dormire poco: 5 conseguenze e cause comuni
Article Name
Dormire poco: 5 conseguenze e cause comuni
Description
Dormire poco. Solitamente, si è convinti del fatto che dormire poco non possa arrecare alcun fastidio al proprio corpo o, perlomeno, non comporti
Author
Publisher Name
Sonny sleep
Publisher Logo

Un integratore Alimentare a base di melatonina, camomilla, valeriana e Vitamina B6.