Farmaci per dormire senza ricetta: 10 rimedi naturali

farmaci per dormire senza ricetta

Farmaci per dormire senza ricetta è una tra le frasi più riportate nei motori di ricerca. Il motivo è palese a tutti: l’insonnia gravita le notti di ognuno. E’ il disturbo del sonno più comune, la cui soluzione è riposta nella fatidica speranza di trovare, tra i migliori farmaci per dormire senza ricetta, quello congeniale.

Ma che cosa sono i disturbi del sonno? Sono un gruppo di disturbi che incidono non solo sulla quantità di ore dedicate al sonno, ma anche sulla qualità di queste ultime. Non solo. Agiscono negativamente anche sulle attività quotidiane perché sostenute senza un adeguato ritmo sonno-veglia.

Chi soffre di questo impedimento, si affanna a trovarne la soluzione, affidandosi ad una ricerca estenuante di farmaci per dormire senza ricetta medica. In casi estremi, quando l’insonnia ha raggiunto punte altissime, purtroppo, si deve intervenire anche con farmaci potenti, rilasciati solo dopo un parere medico.

I disturbi del sonno, secondo la scienza, sono diversi:

  • Insonnia
  • Il disturbo da ipersonnolenza
  • La narcolessia
  • Il disturbo del sonno indotto da sostanze/farmaci.
  • I disturbi dell’arousal, ovvero quelli del sonno NREM, come i risvegli confusionali e il sonnambulismo
  • I disturbi del sonno correlati alla respirazione
  • La sindrome da gambe senza riposo

Nell’articolo approfondiremo la causa dell’insonnia perché è tra i più comuni disturbi del sonno, arrivando a suggerire 10 farmaci per dormire senza ricetta che, aiuteranno la vostra vita notturna ad essere meno movimentata.

Farmaci per dormire senza ricetta medica: cerchiamo di capire quali sintomi e cause ci spingono a ricercarli.

migliori farmaci per dormire senza ricetta

I sintomi dell’insonnia sono:

  • Difficoltà ad addormentarsi 
  • Difficoltà a mantenere il sonno perché disturbato da frequenti risvegli nel mezzo della notte e impossibilità a riaddormentarsi
  • Risveglio precoce al mattino e conseguente difficoltà a riaddormentarsi

E’ notorio: un sonno alterato è fonte di disagio e compromette le normali abitudini di vita causando uno stato di stanchezza cronica. Si parla d’insonnia quando si verifica almeno tre volte a settimana, per un periodo, quanto meno di tre mesi.

Oltre ai sintomi dell’insonnia ascrivibili alle ore notturne, riportiamo le conseguenze che si verificano durante il giorno. Chi ne soffre, le conosce perfettamente: difficoltà a concentrarsi, fatica a svolgere le attività quotidiane, memoria che vacilla e sbalzi d’umore, preoccupazioni, stati tensivi, mal di testa.

Non per nulla, la prima cosa che ci viene alla mente, è quella di catapultarci in ad acquistare farmaci per dormire senza ricetta.

Quando si verifica l’insonnia? Il disturbo può rivelarsi in ogni momento della vita. E’ comune nella giovane età, ma può iniziare nell’infanzia e nella prima adolescenza. Il motivo è da attribuirsi ad una errata abitudine d’orario nell’addormentarsi o, per gli adolescenti, ad una irregolarità negli orari. Nella donna insorge in concomitanza con il periodo della menopausa.

In tarda età, invece, l’insonnia è dovuta a condizioni di salute legate ai cambiamenti che si riscontrano mentre l’età avanza. Tra i “clienti” più gettonati, sono gli anziani a cercare soluzioni e migliori farmaci per dormire senza ricetta.

Per questa ragione, i farmaci per dormire senza ricetta medica sono utilizzati da ogni categoria di persone.

Come può essere l’insonnia.

  • Situazionale
  • Persistente
  • Ricorrente

farmaci per dormire senza ricetta medica 1

L’insonnia che dura da pochi giorni a brevi settimane viene definita situazionale ed è per lo più legata alle alterazioni delle abitudini di vita o eventi stressanti. Alla risoluzione del problema, l’insonnia svanisce. I farmaci per dormire senza ricetta possono ridurre il tempo e attenuare il problema.

Diventa persistente quando si alternano notti in cui la qualità del sonno e la quantità di ore dormite sono scarse, a notti di sonno costante. La percezione soggettiva che si riscontra, però, è quella di un sonno non ristoratore. Inizia a manifestarsi l’idea di ricorrere ai farmaci per dormire senza ricetta medica.

Inoltre può accadere che si aggiungano pensieri o preoccupazioni che portano a vivere uno stato di ansia e, di conseguenza, l’insonnia raggiunge la fase ricorrente, alla quale è inevitabile ricorrere a farmaci per dormire senza ricetta.

Va da sé che, all’insorgere di una ricorrente insonnia, aumenti l’attenzione selettiva verso il sonno, lo sforzo per raggiungerlo e un incremento d’ansia per la relativa intenzione di dormire. Si pensano, a questo punto, rimedi di ogni genere. I farmaci per dormire senza ricetta medica rientrano nelle prerogative della ricerca.

Optare per i migliori farmaci per dormire senza ricetta è una tra le soluzioni più diffuse, ma non vanno dimenticate sani abitudini di vita come l’orario in cui ci si corica a letto, evitare il consumo di alcolici, caffeina, seguire un’alimentazione corretta e svolgere un’idonea attività fisica, che permetta di scaricare la tensione accumulata durante il giorno.

Farmaci per dormire: quali scegliere?

Quali sono i migliori farmaci per dormire senza ricetta? Sono quei prodotti che contengono alcune tra le sostanze più idonee per contrastare la condizione che vede coinvolte molte persone.

farmaci per dormire senza ricetta medica

In questo articolo riporteremo dieci tra i rimedi naturali più utilizzati contenuti nei farmaci per dormire senza ricetta medica.

Prima di elencarle, ricordiamo le indicazioni dell’American accademy of sleep medicine (massima autorità per i disturbi del sonno) per chi ha serie difficoltà ad addormentarsi o soffre di continue interruzioni durante il sonno. In questi casi di gravità, sono consigliati i farmaci Z, quei sedativi che contengono come principio attivo lo “Zolpidem”, “Zoplicone”o lo “Zaleplon”.

Sono farmaci che agiscono su particolari recettori presenti nel sistema nervoso centrale, esercitando un’azione tranquillante, ipnotica. Non sono farmaci per dormire senza ricetta medica e il loro utilizzo deve essere prescritto.

Farmaci per dormire senza ricetta: vediamo, ora, a quali rimedi naturali ricorrere.

Primo rimedio: il più conosciuto, tra i migliori farmaci per dormire senza ricetta, troviamo la Melatonina. E’ una sostanza considerata ipno-favorente perché crea rilassamento, inducendo al sonno. E’ indicata per quelle persone che protraggano fino a tardi l’andare a dormire, ritrovandosi al mattino in modalità “stand-by” con difficoltà ad alzarsi. 

La melatonina è utile anche nelle situazioni di jet-lag perché regola il nuovo orario.

Come abbiamo detto, la Melatonina è presente nei farmaci per dormire senza ricetta. E’ prodotta dalla ghiandola pineale per sincronizzare l’orologio biologico, ma possiede altre qualità: rinforza le difese, tiene sotto controllo la pressione e protegge il sistema nervoso centrale.

Ma cos’è la melatonina?

La melatonina è un ormone naturale prodotto dal corpo che inizia a generarla all’età di tre anni , ma che diminuisce con l’età. Questa sostanza avvisa il cervello che è il momento di andare a dormire. Il suo ciclo di produzione così come la produzione sono influenzati dai momenti del giorno: la melatonina aumenta di sera e diminuisce al mattino.

migliori farmaci per dormire senza ric

Per tale importanza, la melatonina, uno dei migliori farmaci per dormire senza ricetta, può ottimizzare la qualità e quantità del sonno, riducendo il tempo necessario per addormentarsi e aumentando la durata del sonno

Farmaci per dormire senza ricetta medica: la Valeriana.

Secondo rimedio: la Valeriana è tra i migliori farmaci per dormire senza ricetta, la si trova quasi sempre. E’ la più conosciuta tra le piante sedative, ricca di flavonoidi, nota sin dal Medioevo. Tra le sostanze naturali presenti, vanta il maggior numero di studi e ricerche. Il suo utilizzo è indicato, in modo particolare, per i disturbi dell’insonnia perché, come la Melatonina, riduce il tempo utile per addormentarsi.

Un’altra funzione che svolge questa sostanza, considerata tra i migliori farmaci per dormire senza ricetta, è quella utile negli spasmi gastrointestinali (come la sindrome del colon irritabile) di origine nervosa (è stato riscontrato, infatti, che la Valeriana sia in grado di rilassare la muscolatura liscia) e nei casi di tachicardia.

Le proprietà ansiolitiche e sedative della radice di valeriana sono dovute all’insieme dei suoi costituenti e, in particolare, agli acidi valerenici che deprimono l’attività del sistema nervoso, regalando un effetto rilassante. 

Non a caso, in molti farmaci per dormire senza ricetta medica, la Valeriana è presente.

Terzo rimedio contenuto nei farmaci per dormire senza ricetta: la Passiflora

La Passiflora, come gli altri rimedi naturali esposti, è alla base di molto farmaci per dormire senza ricetta.

È chiamata “Fiore della passione” per la sua forma perché ricorda i simboli della crocifissione di Cristo: la corolla, formata da molti filamenti, rappresenta la corona di spine; i tre stimmi, invece, raffigurano i chiodi della flagellazione; i cinque stami sono raffigurano le cinque ferite e i dieci petali gli apostoli fedeli a Gesù, esclusi Giuda e Pietro.

La Passiflora, sostanza contenuta nei migliori farmaci per dormire senza ricetta, è utilizzata fin dal 1800 per la sua efficace attività ansiolitica e sedativa. Si pensi addirittura che questa pianta veniva somministrata ai soldati durante la prima guerra mondiale per contrastare la cosiddetta “angoscia di guerra”.

I farmaci per dormire senza ricetta che al loro interno posseggono la Passiflora sono proficui per i casi di insonnia. Alcuni studi hanno rivelato che la Passiflora sia un aiuto negli stati ansiosi e nell’azione antispastica a livello del tratto digerente – urinario.

Inoltre, i farmaci per dormire senza ricetta medica, a base Passiflora, sono privi di tossicità.

Quarto stratagemma dei farmaci per dormire senza ricetta: la Melissa, sostanza d’eccellenza.

Questa pianta, conosciuta da tempo e presente nei migliori farmaci per dormire, è definita erba limoncella” per il suo particolare aroma. Fu introdotta dagli arabi come medicinale, oggi compie diverse azioni benefiche: cura i casi d’ansia e depressione, ha funzione calmante sul sistema nervoso, efficace terapia nei disturbi gastroenterici e per le emicranie, ragione per cui è considerato tra i farmaci per dormire senza ricetta.

Un ulteriore motivo, il quinto, per ricorrere ai farmaci per dormire senza ricetta: l’Escolzia.

L’Escolzia, conosciuta come “Papavero della California”  veniva anticamente utilizzata dagli indiani d’America come sedativo e analgesico. La sua capacità di indurre il sonno, la rende uno tra i migliori farmaci per dormire senza ricetta. A differenza di altri rimedi con prescrizione medica, l’Escolzia che rientra tra i farmaci per dormire senza ricetta, ha un effetto sedativo ma non narcotico.

Anche questa sostanza contenuta nei farmaci per dormire senza ricetta, come le altre riportate, svolge un’azione antispastica a livello dell’intestino ed è molto utile in caso di colite.

Si ricorre all’Escolzia, uno dei migliori farmaci per dormire senza ricetta anche per combattere la fastidiosa cefalea. A differenza del suo “stretto parente, il papavero, non induce dipendenza.

Sesto elemento importante a cui accedere, e che rientra in molti farmaci per dormire senza ricetta: il Magnesio.

Questo ingrediente, legato essenzialmente al disturbo dell’emicrania e agli stati di stanchezza, come vedremo, è considerato tra i farmaci per dormire senza ricetta medica.

E’ risaputo che i periodi di forte stress causino stanchezza e insonnia. Ricorrere a questa sostanza, ingrediente contenuto nei migliori farmaci per dormire senza ricetta, diviene fondamentale appunto perché l’organismo è carente di Magnesio.

E’ un minerale essenziale indispensabile per tutte le cellule e i tessuti dell’organismo. Essendo coinvolto in molte reazioni cellulari e processi è essenziale per garantire un ottimo stato di salute.

Il nostro organismo, quando percepisce una carenza di Magnesio, per mantenere costanti i livelli cellulari, preleva i riserve contenute nelle ossa e nel fegato. L’elemento descritto è tra i migliori farmaci per dormire senza ricetta perché naturale e di immediato vantaggio.

Solo questo ci dovrebbe convincere dell’importanza che assumono questi elementi.

Come i farmaci per dormire senza ricetta medica che abbiamo esaminato finora, anche il magnesio contribuisce alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento fisico e mentale, sostiene il funzionamento del sistema nervoso e muscolare, interviene nei processi del sistema digestivo e circolatorio, e favorisce il metabolismo energetico e la struttura di ossa e denti.

Un settimo rimedio è quello di avvalersi di farmaci per dormire senza ricetta che posseggano un ingrediente famoso: la lavanda.

La lavanda è una pianta utilizzata da tempo per molteplici aspetti. Quello più conosciuto è l’utilizzo casalingo. Chi di noi, non ha mai avuto una saponetta alla lavanda o un profumatore per la casa con questa fragranza?

E’ proprio questa sua fragranza dalle caratteristiche lenitivi che, aiutando ad indurre il sonno, rendono la Lavanda uno tra i migliori farmaci per dormire senza ricetta.

Diversi studi hanno effettivamente mostrato che, annusare l’olio di lavanda per 30 minuti prima di dormire può migliorare la qualità del sonno, soprattutto per coloro che soffrono di un’insonnia leggera e che non sono abituati all’utilizzo di farmaci per dormire senza ricetta medica.

La lavanda, secondo uno studio condotto su soggetti anziani, ha evidenziato il suo ruolo importante tra i migliori farmaci per dormire senza ricetta perché, a differenza di quelli tradizionali, presenta meno effetti collaterali.

Va comunque evidenziato come l’assunzione di farmaci per dormire senza ricetta medica contenenti lavanda abbiano procurato, in alcuni casi, nausea e dolori allo stomaco.

Farmaci per dormire senza ricetta, ottavo ingrediente: Glicina

Tra i farmaci per dormire senza ricetta medica, troviamo la Glicina. Mai sentita? Vi spieghiamo cos’è.

La glicina è un amminoacido detentore di un importante ruolo nel sistema nervoso. Alcuni studi hanno presupposto che la glicina agisca abbassando la temperatura e segnalando che è ora di andare a dormire.

I farmaci per dormire senza ricetta che contengono glicina, aiutano ad addormentarsi più velocemente.

La glicina svolge molte funzioni nell’organismo umano: è un costituente principale del collagene e dell’elastina.

Poiché è anche un neurotrasmettitore inibitorio nel sistema nervoso centrale, può essere adibita come antiinfiammatorio e antiossidante.

Oltre ad essere uno tra i migliori farmaci per dormire senza ricetta, recenti studi dimostrano che, l’aumento di glicina nella dieta è in grado di alzare i livelli nel sangue, considerandola un coadiuvante nella terapia conto l’obesità e il diabete.

Attraverso il ricorso ai farmaci per dormire senza ricetta medica è possibile fruire di una corretta presenza di glicina, ma questa può essere assunta anche da quei cibi ricchi di brodo con ossa bollite, uova, carne, pesce, fagioli, spinaci, cavolo, verza e frutti come la banana e il kiwi.

Decimo stratagemma: il triptofano.

Il Triptofano, ingrediente contenuto nei farmaci per dormire senza ricetta medica, è un aminoacido in grado di stimolare l’ormone della crescita, implicato a favorire l’accrescimento muscolare. Per questo viene utilizzato molto negli integratori destinati agli sportivi.

Ma, l’amminoacido L-Triptofano è impiegato soprattutto per il trattamento dell’insonnia e per le problematiche dovute a stanchezza come stress, ansietà e depressione. L’utilizzo di questa sostanza aiuta ad addormentarsi velocemente, motivo per cui è considerato uno dei farmaci per dormire senza ricetta.

Ultimo consiglio: Gingko Biloba, uno tra i migliori farmaci per dormire senza ricetta.

E’ una pianta originaria della Cina, conosciuta per le sue proprietà energetiche e antiossidanti. Insieme ad altri integratori naturali, è utilizzata per rinforzare la memoria, stimolare la concentrazione, contrastare l’affaticamento da stress e di conseguenza migliorare i disturbi del sonno.

I benefici che procura al cervello sono riscontrabili anche nel nome. Biloba, infatti, indica sia la forma bilobata delle sue foglie che sono divise in due lobi come il cervello, sia le nervature delle foglie che riprendono le fibre nervose del cervelletto.

Abbiamo posto l’accento sui fattori che determinano difficoltà di sonno, ma allo stesso tempo abbiamo anche illustrato molti consigli utili a combattere le cause.

I farmaci per dormire senza ricetta sono senz’altro un valido contributo.

Scopri altre info sul nostro blog o sui nostri canali social

Summary
Farmaci per dormire senza ricetta: 10 rimedi naturali
Article Name
Farmaci per dormire senza ricetta: 10 rimedi naturali
Description
Farmaci per dormire senza ricetta è una tra le frasi più riportate nei motori di ricerca. Il motivo è palese a tutti: l'insonnia gravita le notti di ognuno.
Author
Publisher Name
Sonny sleep
Publisher Logo

Un integratore Alimentare a base di melatonina, camomilla, valeriana e Vitamina B6.