Ore di sonno: quante sono necessarie? Tutti i miti sulle 8 ore canoniche

ore di sonno

Oggi parliamo di ore di sonno. L’organismo umano ha la necessità di ricaricare la propria energia, e lo fa tramite il sonno. I consigli degli esperti dicono che servono almeno 8 ore di sonno a notte per poter ricaricare le “batterie” dell’organismo, ma non per tutti questo è valido.

Quante ore di sonno profondo servono per poter ricaricare l’organismo delle giuste energie per affrontare la giornata? Nella società attuale è sempre più difficile conciliare le necessità del corpo di dormire, e le ore di sonno ideali, con il continuo tran tran della vita quotidiana.

Ore di sonno necessarie al benessere: per parlare di quante ore di sonno ideali occorrono a ciascun essere umano, non si può generalizzare, perché ognuno ha un ritmo specifico da seguire, in base anche alle necessità dell’organismo. Andiamo qui ad analizzare punto per punto quali sono le necessità dell’organismo riguardo al sonno, e quali sono le ore di sonno ideali per poter sostenere i ritmi della giornata.

Quante ore di sonno profondo servono all’organismo?

In linea generale, le 8 ore canoniche di sonno sono necessarie a recuperare le energie perse durante il giorno. Però per ognuno le cose sono leggermente diverse, e secondo gli ultimi studi scientifici in materia, basterebbero 7 ore di sonno per recuperare le forze.

ore di sonno ideali

Ore di sonno necessarie al benessere: il sonno è fortemente soggettivo, ci sono persone a cui bastano poche ore di sonno per poter svegliarsi al mattino piene di energia, altre a cui 8 ore non bastano. Inoltre, il sonno è profondamente condizionato, in particolar modo nella società moderna, dallo stile di vita che conduciamo, dalle attività quotidiane e dall’ambiente che ci circonda.

L’ora della sveglia è determinata nella maggior parte dei casi dalle necessità lavorative o dalle commissioni quotidiane che dobbiamo svolgere, per questo non si può paragonare lo stile di vita, anche legato al sonno, degli esseri umani con quello di altre creature viventi come animali e piante.

Ore di sonno necessarie al benessere: nella società moderna sono sempre più frequenti i problemi legati all’insonnia, e non sono pochi gli italiani che non riescono a dormire profondamente in modo regolare. Le ore di sonno profondo sono fondamentali per il benessere dell’organismo, e in mancanza di queste, le persone possono incorrere in problematiche di varia natura anche durante la giornata.

Ore di sonno e età: tutte le correlazioni

Quante ore di sonno profondo servono? Il concetto di ore di sonno ideali varia da persona a persona, e cambia anche in base all’età. Vediamo qual è la correlazione tra ore di sonno ed età:

quante ore di sonno profondo

Bambini piccoli: i neonati dormono anche 14-17 ore al giorno, sicuramente in questa fascia di età servono almeno 11 ore di sonno. I bambini molto piccoli passano la maggior parte della giornata dormendo, perché l’organismo, che ha bisogno di crescere e svilupparsi in forze, richiede un dispendio molto elevato di energie;

Bambini dai 3 ai 5 anni: generalmente le ore di sonno ideali a questa età equivalgono almeno alle 10-13 ore, se non di più;

Bambini dai 6 ai 13 anni: anche in questo caso le ore di sonno necessarie sono almeno 9-11, soprattutto perché in questa età i bambini sono particolarmente attivi durante il giorno;

Adolescenza: dai 14 ai 17 anni, i giovani hanno bisogno di circa 10 ore di sonno;

Adulti 18-65 anni: durante la vita adulta, le ore sonno indicate come necessarie sono circa 8 ore, ed è ritenuto come soggettivo il bisogno quotidiano di ciascun individuo;

Anziani: oltre i 65 anni la situazione è molto variabile, potrebbero bastare anche poche ore di sonno a notte, perché si utilizzano meno energie durante il giorno. Non ci sono ore di sonno ideali in questo caso.

Quante ore di sonno profondo servono per dormire?

Abbiamo visto che in base all’età, sono necessarie più o meno ore sonno, ma questo varia anche in base ad altre condizioni. Le ore di sonno necessarie a recuperare le energie sono direttamente proporzionate al dispendio di energie quotidiano. Ciò che ci stanca durante il giorno, necessariamente dovrà essere bilanciato con una corretta gestione delle ore sonno notturne.

ore di sonno necessarie 1

Quando mancano le ore di sonno necessarie al benessere, cosa accade? Le energie non recuperate durante la notte provocano il manifestarsi di situazioni di stanchezza, apatia, debolezza generale durante il giorno. Per questo è importante che ognuno conosca le proprie ore di sonno ideali. Ma quante ore di sonno profondo servono per dormire?

Quante ore di sonno profondo servono? Forse non tutti sanno che le ore di sonno non sono tutte uguali, ma si alternano diverse fasi durante la notte, in cui la mente è più o meno vigile. Valutando le ore di sonno ideali, prendiamo come esempio le 8 ore classiche, considerate da molti esperti come le ore standard per una persona adulta. Andiamo a vedere quali sono le diverse fasi del sonno, che si alternano durante la notte.

Ore di sonno ideali: le fasi del sonno

Sonno leggero, sonno profondo e fase REM sono le componenti principali del sonno di ciascuno di noi, e le ore di sonno ideali per l’avverarsi di tutte le fasi sono 8 per le persone adulte. Le fasi del sonno sono così alternate:

 

ore di sonno necessarie

Prima fase: l’addormentamento. In questo breve periodo, il corpo e la mente si rilassano, e il corpo è pronto ad entrare nella fase del sonno vera e propria;

Seconda fase: sonno leggero. In questa fase ci si prepara ad entrare nella fase di sonno più profondo, e non è raro che sia proprio in questo momento che molte persone si svegliano, perché soffrono di insonnia o per rumori o fastidi esterni. Questa fase, essendo leggera, è facilmente influenzabile dagli agenti esterni;

Terza fase: il sonno profondo: in questo periodo di tempo tutto il corpo, mente inclusa, consuma pochissima energia. Ma quante ore di sonno profondo sono necessarie? Questa fase in genere può durare all’incirca un’ora;

Quarta fase: la fase REM. In questo periodo il sonno è di fatto più leggero, la mente però risulta molto attiva, per questo è il momento migliore per sognare. Solitamente questo tempo è molto breve, perché poi ricomincia il ciclo partendo dal sonno leggero.

Ore di sonno necessarie: l’alternanza delle fasi avviene in modo continuativo durante tutta la notte, e ciascun ciclo completo può durare da un’ora e mezza a due ore.

La fase REM: quando si sogna di più

Ore sonno necessarie: a chi si chiede quante ore di sonno profondo sono necessarie per il corretto riposo del corpo, possiamo dire che in realtà il sonno profondo non dura tutta la notte, e che la fase in cui si sogna è molto breve. Si tratta della famosa fase REM.

Durante questa fase avvengono rapidi movimenti degli occhi, la mente è molto attiva, mentre il corpo è completamente addormentato. La fase REM è molto importante per l’organismo e per la qualità del sonno, e molte ricerche affermano che questa particolare fase aiuta la mente a sedimentare i ricordi.

Ore sonno necessarie: alcuni pensano che non è importante quante ore di sonno effettivamente vengono svolte, ma la qualità di questa delicata fase, per il benessere del cervello. Svegliarsi bruscamente durante questa fase, comporta spesso problematiche legate alla confusione, e non è raro che avvengano in questo momento vere e proprie paralisi del sonno.

Quante sono le ore necessarie realmente?

Il sonno è una componente fondamentale per la salute dell’organismo, e abbiamo visto che le ore di sonno ideali devono essere almeno 8 per una persona adulta. Ma quante sono le ore di sonno necessarie realmente? Dipende, soprattutto dalla persona, perché le ore di sonno ideali variano in modo soggettivo, anche in base al periodo che si sta vivendo.

Ma cosa accade al nostro corpo se non dormiamo per le ore di sonno necessarie all’organismo? Semplice, il corpo manifesterà sintomi da carenza da sonno come spossatezza, mal di testa ricorrente, sensazione di malessere generale, difficoltà nella concentrazione. Ma non solo, il sonno è anche responsabile di garantire il corretto svolgimento di molte funzioni del corpo, come il sistema immunitario.

Non rispettando le ore di sonno ideali soggettive, si rischia di compromettere l’intero ritmo circadiano. Per chi non lo sapesse, per ritmo circadiano si indica di fatto l’orologio biologico che sta alla base dello svolgimento delle giornate, con alternanza di ore di sonno necessarie all’organismo e ore di veglia.

Non rispettare le ore di sonno ideali personali implicherà effetti collaterali non da poco. E a livello biologico questo vuol dire che per ciascuno sarà necessario dormire più o meno ore rispetto agli altri.

Quante ore servono agli sportivi?

Ore sonno necessarie: vediamo ora quante ore di sonno profondo sono utili a chi pratica regolarmente sport, cioè per chi consuma molte energie durante il giorno. Solitamente gli sportivi seguono orari regolari, sia nel sonno che nei pasti, e seguono diete precise in base al periodo dell’anno.

Solitamente, anche per chi pratica sport bastano 7-8 ore, ed è dimostrato che chi dorme meglio o secondo un ritmo adeguato, avrà migliori risultati durante le competizioni. Allo stesso modo dell’alimentazione, un buon sonno assicura anche un buon rendimento. E questo non vale solo per chi pratica sport, ma anche per chi è impegnato nel lavoro o nello studio.

Quante ore sonno profondo servono agli sportivi? Sostanzialmente, le stesse ore di sonno che servono a tutti. Bisogna tenere conto del fatto che sport e sonno vanno di pari passo nel mantenere la salute complessiva dell’organismo. Per dormire bene è necessario in un certo senso affaticare il corpo tramite attività motoria, mentre per praticare attività fisica, è necessaria la giusta quantità di sonno.

Non è un caso se gli sportivi d’agonismo facciano molta attenzione alla gestione del sonno, a mantenere una certa regolarità e nel favorire sonno profondo quando è necessario.

Insonnia e società moderna

Negli ultimi anni sono aumentate a dismisura le persone che soffrono di insonnia. Generalmente si soffre di insonnia nel momento in cui sussistono alcune problematiche di salute, oppure l’ambiente in cui si dorme non è particolarmente favorevole a conciliare il sonno.

Eppure può accadere che si soffra di insonnia anche per altri motivi: vita troppo frenetica, abitudini alimentari sbagliate, utilizzo esagerato di apparecchi tv, computer e smartphone che tengono la mente vigile prima di addormentarsi. Queste situazioni possono causare dei danni indipendentemente da quante ore di sonno profondo si dormano.

Spesso viene consigliato di bere una tisana rilassante prima di andare a dormire, di staccarsi dalla tecnologia almeno mezz’ora prima di addormentarsi, e di fare caso all’ambiente che ci circonda nella stanza in cui dormiamo. Rumori troppo forti o una luminosità eccessiva potrebbero danneggiare il normale ristoro notturno.

Insonnia e ore sonno: quando dormire tanto non serve

Quante ore di sonno profondo servono? E quali sono i problemi legati all’insonnia? Ci sono situazioni legate all’insonnia che trovano le cause del problema in situazioni di natura psicologica. Ansia, depressione e squilibri psicofisici possono andare a danneggiare la qualità del sonno.

Chi è particolarmente ansioso, tende a rimanere vigile anche nelle ore notturne, mentre chi soffre di depressione, si trova spesso a dormire più ore del dovuto, ma senza riposare realmente.

In entrambi i casi il risultato è uno squilibrio del normale ritmo circadiano del sonno, con conseguenze sulla salute e sulla concentrazione generale. Per queste problematiche, spesso dormire tanto non serve a riposare realmente, anzi si può assistere alla reazione opposta.

Per queste situazioni è consigliato rivolgersi ad uno psicologo per risolvere a monte le problematiche legate alla psiche, che causano problemi durante le ore notturne. Anche incubi o sogni ricorrenti particolarmente stressanti possono essere sintomi di problematiche psicologiche, o traumi persistenti che non cessano di esistere, e che si ripresentano nel periodo notturno.

Le erbe per dormire meglio

Tra le soluzioni per dormire meglio, ci sono alcune erbe che naturalmente favoriscono il sonno, da assorbire tramite infusi o tisane, prima di coricarsi. Ne citiamo qui alcune:

La camomilla: questo è un classico per chi ha bisogno di dormire bene. La camomilla ha effetti rilassanti, e combatte l’insonnia agendo sul sistema nervoso centrale;

Malva: questa pianta agisce anche come anti-infiammatorio, è un calmante naturale che rigenera il sistema nervoso;

Passiflora: viene spesso utilizzata come infuso per calmare stati di agitazione, ed è considerata la pianta che combatte l’ansia per eccellenza;

Lavanda: la lavanda viene utilizzata anche per profumare gli ambienti o posta nei cassetti per profumare i vestiti. Questa pianta ha benefici sul sistema circolatorio, è un calmante e ha effetti leggermente sedativi.

Quante ore di sonno profondo servono al benessere? Ognuno ha un ritmo diverso, ma per tutti si consiglia di creare infusi di queste erbe per tutti i momenti in cui prendere sonno diventa difficile, o quando perdurano stati di insonnia nel tempo.

Scopri altre info sul nostro blog o sui nostri canali social

Summary
Ore di sonno: quante sono necessarie? Tutti i miti sulle 8 ore canoniche
Article Name
Ore di sonno: quante sono necessarie? Tutti i miti sulle 8 ore canoniche
Description
Ore di sonno: quante sono necessarie? Tutti i miti sulle 8 ore canoniche
Author
Publisher Name
Sonny sleep
Publisher Logo

Un integratore Alimentare a base di melatonina, camomilla, valeriana e Vitamina B6.