Stanchezza sonnolenza e confusione mentale tutto in 1

Stanchezza sonnolenza e confusione mentale

La sensazione di stordimento e sonnolenza può apparire molto facilmente se oppressi dal lavoro o dallo studio e dalle giornate frenetiche.

La stanchezza sonnolenza e confusione mentale può capitare se si vivono periodi particolarmente difficili.
Come agire in merito? Scopriamolo con alcuni accorgimenti utili.

Stanchezza sonnolenza e confusione mentale: quali correlazioni?

Lo stress causa un calo di energia, con l’insorgenza di sensazione di stordimento e sonnolenza con anche mancanza di concentrazione.

sensazione di stordimento e sonnolenza

I cali di energia sono riconducibili all’aumento della richiesta di molto carburante naturale e le riserve energetiche a disposizione.

Il nostro organismo non riesce a produrre abbastanza energia necessaria a svolgere attività cognitive sia semplici che complesse e così la stanchezza sonnolenza e confusione mentale prendono il sopravvento.

Sensazione di stordimento e sonnolenza possono presentarsi durante attività cognitive intense e prolungate nel tempo, nel lavoro, nello studio, e in tutti gli impegni quotidiani.

Il cosiddetto multitasking ci impone contemporaneamente troppi impegni e incarichi, con un considerevole dispendio di energie sia pratiche che mentali.

Stanchezza sonnolenza e confusione mentale sono in agguato se accumuliamo stress e magari trascuriamo il riposo notturno.

Il desiderio di dormire può provocare un sonno improvviso in situazioni inaspettate.

sensazione di stordimento e sonnolenza

Nel medio e lungo termine questa sensazione  può impoverire le nostre risorse personali se il nostro organismo non riesce più a produrre l’energia necessaria ad affrontare gli impegni quotidiani.

I sintomi di stanchezza sonnolenza e confusione mentale possono essere:

  • deficit di concentrazione
  • mancanza di attenzione
  • vuoti di memoria
  • emicrania
  • spossatezza

La nostra soglia di attenzione diminuisce, la concentrazione diventa instabile, produttività e qualità di studio e lavoro ne risentono.

Oltre allo stress, cosa causa sensazione di stordimento?

sensazione di stordimento e sonnolenza

Le cause sono soggettive e variano da individuo a individuo e questo problema riguarda persone di tutte le età.

Ecco cosa potrebbe determinare stanchezza sonnolenza e confusione mentale:

  • Cambi di stagione: sbalzi termici, cambio delle ore di luce, variazioni climatiche.
  • Stile di vita irregolare: abitudini poco sane come abuso di alcol, fumo o caffeina
  • Alimentazione non equilibrata
  • Deficit di sonno.

Il sonno è fondamentale di almeno 7- 8 ore, per ricaricare le nostre pile e affrontare più in forma possibile.

Come ridurre sensazione di sonnolenza?
Alcune, semplici pratiche quotidiane possono essere d’aiuto, vediamone alcune.

  • Ri-organizzazione di lavoro o studio. Studio e lavoro occupano le nostre giornate. Per non farci schiacciare e diminuire stanchezza sonnolenza e confusione mentale proviamo a organizzare un calendario.Questa tabella di marcia darà maggior respiro al nostro cervello, a vantaggio di concentrazione. Alleggerire e diradare le attività è molto importante per diminuire la sensazione di stordimento e anche la sonnolenza.
  • Passeggiate nei dintorni di casa.
    Anche una semplice passeggiata di trenta minuti può aiutare mente e corpo. Muoversi e tenersi in forma aiuteranno stanchezza sonnolenza e confusione mentale rendendovi più motivati e anche rilassati.
  • Concediamoci pause da studio e lavoroSgranchirsi le gambe di tanto in tanto, riattivare la circolazione e staccare la spina anche se per poco può aiutare a diminuire stanchezza sonnolenza e confusione mentale.

Sensazioni di questo tipo possono essere causati da una dieta sbilanciata.

È importante non saltare i pasti e anche non mangiare troppo in un solo pasto, ma suddividere il cibo in almeno colazione, spuntini, pranzo e cena.

sensazione di stordimento e sonnolenza

È importante mangiare con equilibrio e variare i pasti per avere i nutrienti necessari.

È importante non trascurare il sonno. Evitate di fare le ore piccole. Cercate di mettervi a dormire e alzarvi più o meno sempre alla stessa ora.

Potete anche assumere degli integratori alimentari, insieme alle raccomandazioni descritte precedentemente possono aiutare a diminuire la sensazione di stordimento e anche di sonnolenza.

Questi integratori hanno una formulazione equilibrata, con vitamine, minerali e altri nutrienti che contribuiscono a contrastare la sensazione di stanchezza sonnolenza e confusione mentale che può insorgere.

Stanchezza sonnolenza e confusione mentale: cause e rimedi.

La confusione mentale è un disturbo dell’attenzione e delle capacità cognitive, lo stato psichico e di coscienza sono alterati.

Le sensazioni di questo tipo oltre a essere fastidiose rendono molto difficile di mantenere l’attenzione. La confusione mentale può presentare due principali cause:

  • Disturbi organici:
  • Malattie sistemiche
  • Malattie metaboliche
  • Malattie infettive
  • Tumori cerebrali
  • Ictus
  • Trauma cranico
  • Crisi epilettiche

 

  • Disturbi psichiatrici:
  • Ansia
  • disturbo bipolare
  • schizofrenia
  • Riduzione del tono dell’umore
  • depressione maggiore
  • Vari tipi di demenze

La comparsa di stanchezza sonnolenza e confusione mentale ha in genere un andamento che varia nel corso della giornata e può esordire improvvisamente e durare anche per diverse ore.

Spesso regredisce spontaneamente nelle quali il paziente può migliorare.

  • I sintomi più importanti che si associano a questo disturbo possono essere:
  • Perdita della memoria a breve termine
  • Stato di agitazione
  • Disturbi del sonno
  • irritabilità
  • Stato d’ansia e di angoscia
  • Apatia
  • Allucinazioni
  • Deficit di concentrazione
  • Alterazioni del linguaggio

 

Spesso stanchezza e confusione mentale si uniscono a sintomi neurovegetativi, come:

  • Tachicardia
  • aumento della frequenza respiratoria
  • difficoltà respiratorie
  • Pallore
  • Nausea
  • vomito
  • Emicrania
  • Febbre

La diagnosi prevede un accurato inquadramento clinico del paziente sulla base di anamnesi ed esame obiettivo coadiuvati da esami strumentali e dalla somministrazione di test specifici.

Sono fondamentale sarà la diagnosi differenziale tra forme organiche e forme prettamente psichiatriche.

Nelle forme più gravi si può rendere necessario il ricovero presso un reparto specifico.

Stanchezza sonnolenza e confusione mentale: cause.

Possono esserci disturbi organici, come:

  • Insufficienza renale
  • Insufficienza epatica
  • Stato settico
  • anestesia generale
  • Avvelenamento da farmaci
  • Tumori cerebrali
  • Epilessia
  • ictus
  • Trauma cranico
  • Malattie sistemiche
  • Stati febbrili
  • Malattie metaboliche
  • Malattie infettive
  • Effetti collaterali di farmaci
  • Iperglicemia
  • Grave deficit di vitamine
  • Iper– o ipotiroidismo

Il soggetto anziano è spesso descritto come paziente fragile perchè contrastare efficacemente sensazione di stordimento e anche di sonnolenza è più difficile.

Il soggetto anziano fragile sarà ha un elevato rischio di sviluppo di stanchezza sonnolenza e confusione mentale nel corso del tempo, questa probabilità di sviluppo aumenta in caso di:

  • Riduzione della vista
  • Disidratazione o malnutrizione
  • Riduzione dell’udito
  • Riduzione delle capacità cognitive
  • Assunzione cronica di farmaci

Non dovrebbe sorprendere che i soggetti più colpiti da questa sensazione  sono pazienti di età superiore a 65 anni.

Stanchezza sonnolenza e confusione mentale: sintomi.

Ha caratteristiche variabili, ma le caratteristiche principali sono 2:

  1. Perdita della percezione di spazio e tempo: il paziente non sa dove si trovi e non sa dire in quale ora è.
  2. Perdita della memoria a breve termine: il paziente non ricorda cosa ha fatto nelle ore precedenti,non ricorda indirizzo di casa o altre informazioni basiche.

Ad accompagnare stanchezza sonnolenza e confusione mentale si possono associare anche queste difficoltà:

  • Agitazione psicomotoria
  • Irrequietezza
  • Alterazioni di coscienza
  • Deficit dell’attenzione
  • Aggressività
  • Stato d’ansia
  • Apatia
  • Torpore e sonnolenza
  • Lentezza nei movimenti
  • Riduzione della capacità di concentrarsi
  • Incapacità di compiere gesti abituali

A seconda dei casi queste sensazioni possono prevalere e le manifestazioni anche essere molto diverse tra loro.

I diversi sintomi sopra descritti possono insorgere improvvisamente e richiedere cure adeguate e le cause possono essere diverse, e a volte bisogna ricorrere a cure ospedaliere, il che è rischioso perchè può provocare:

  1. quadri infettivi
  2. sbalzi d’umore

La comparsa di stanchezza sonnolenza e confusione mentale peggiore rispetto a quello iniziale.

Sensazione di stordimento e sonnolenza: diagnosi.

Stanchezza sonnolenza e confusione mentale possono comparire come primo sintomo e per una corretta valutazione del paziente e per intraprendere il percorso diagnostico più appropriato è importante confrontarsi con un medico competente.

Queste sensazioni possono avere una base patologica sia psichiatrica che organica, il primo passo prevede una accurata anamnesi, che consiste in una sorta di intervista con alcune domande come:

  1. Tipo di sintomi
  2. Durata dei sintomi
  3. Presenza di patologie sottostanti
  4. Eventuale utilizzo di farmaci
  5. Presenza di disturbi del comportamento
  6. Presenza di patologie psichiatriche

Ma è importante indagare la presenza nella storia clinica di una pregressa patologia psichiatrica.

Ma la conclusione che l’episodio di stanchezza sonnolenza e confusione mentale non deve essere legata necessariamente a questo perchè ci può essere alla base una patologia organica.

Una causa organica è spesso suggerita da:

  • Esordio improvviso
  • Età avanzata
  • Sintomi neurologici
  • Sintomi cardiaci
  • Sintomi respiratori

Terminata la prima fase diagnostica il medico potrà formulare ipotesi e valuterà le principali funzioni dell’organismo analizzando:

  • Pressione arteriosa
  • Frequenza cardiaca
  • Frequenza respiratoria
  • Riflessi
  • Stato di coscienza
  • Presenza di alterazioni del comportamento e del linguaggio

Come valutare meglio la situazione?

Per valutare meglio la gravità di stanchezza sonnolenza e confusione mentale possono essere eseguiti indagini strumentali, come:

– Esami ematochimici: attraverso queste analisi vengono indagate le principali cause organiche o scompensi metabolici.

– Test tossicologici: valutano la presenza di sostanze tossiche nel circolo ematico – Elettrocardiogramma- Tac o risonanza magnetica

– Test specifici che valutano il grado di disorientamento le alterazioni del linguaggio e del comportamento, o che valutano la confusione, il deficit di attenzione e l’alterazione della coscienza e la gravità della confusione mentale.

La stanchezza sonnolenza e confusione mentale possono anche avere sintomi come irrequietezza, stato di agitazione o aggressività (sia verbale che fisica).

Ci possono essere anche altri sintomi?

Certo come ad esempio le allucinazioni.

E possono essere indicativi di problemi al metabolismo o essere segnali anche di una possibile un’intossicazione da farmaci, oppure da consumo eccessivo o di alcol o di altre sostanze.

Molto indicativa per individuare la gravità di stanchezza sonnolenza e confusione mentale può essere la tipologia di esordio dei disturbi, come, dove e quando si sono presentati la prima volta, cosa si stava facendo, dove ci si trovava, era successo qualcosa di particolarmente importante o diverso dal solito?

Queste sono tutte informazioni utili a scoprire i motivi dell’insorgere del disturbo e a cercare di risolverlo e trovare delle soluzioni alternative ad esso, per tornare ad avere una vita serena e appagante.

Tendenzialmente se l’insorgere del disturbo è acuto e magari in pieno benessere è quasi sempre una situazione indicativa di un disturbo organico, mentre un andamento della sensazione di stordimento e sonnolenza più lento e molto più progressivo e non così accentuato è indice di un possibile disturbo psichiatrico.

Stanchezza sonnolenza e confusione mentale: possibili cure e rimedi.

La sensazione di stordimento e sonnolenza risponde ad approcci diversi a seconda della natura e della gravità delle cause che la provocano, ecco perchè è così importante capire la fonte di questi disturbi e analizzare molto bene e in modo molto approfondito la situazione del paziente.

Molto importante è anche valutare se questa condizione è portata da cause da ricercarsi nel corpo e nell’organismo o nella mente del paziente.

Stanchezza sonnolenza e confusione mentale è diversa se ha origine psichiatrica od organica, si deve sempre tentare di fargli raggiungere un certo stato di tranquillità;

In modo da poterlo sottoporre successivamente a specifici accertamenti che dovranno raccogliere sin da subito importanti informazioni come l’utilizzo di farmaci e disturbi pre esistenti.

Quando possibile, bisogna evitare di far peggiorare lo stato confusionale.Dal punto di vista del medico per alleviare queste sensazioni si raccomanda di avere questo tipo di accorgimenti e comportamenti:

  1. Cercare di stabilire un buon rapporto di collaborazione con il paziente
  2. Fare domande aperte e mantenere sempre un atteggiamento positivo
  3. Dimostrarsi sia disponibili che molto comprensivi
  4. Creare un ambiente confortevole e protetto sia per il paziente che per il medico

Il trattamento del paziente con stanchezza sonnolenza e confusione mentale richiede inoltre anche:

  • idratazione
  • Valutare la necessità di ossigeno
  • Correggere l’eventuale malnutrizione o disidratazione

Cosa fare quindi?

Quando la sensazione di stordimento e sonnolenza è sintomo di una qualche patologia psichiatrica, spesso si dovrà ricorrere a farmaci sedativi o ansiolitici.

Tali farmaci possono essere somministrati per via orale, oppure intramuscolo o anche in endovena.

Stanchezza sonnolenza e confusione mentale che sono correlate a patologie organiche possono necessitare di un ricovero in ambiente ospedaliero per arrivare in modo più veloce possibile a diagnosi e trattamento, la prognosi dipende quasi sempre dalla risoluzione della causa sottostante.

Seguendo tutti questi consigli alla lettera e dedicandoci tutto il tempo necessario sia i casi meno gravi di sensazione di stordimento e sonnolenza che quelli più gravi di stanchezza sonnolenza e confusione mentale possono avere una risoluzione positiva.

Comunque possono essere trattati nei tempi e modi più consoni per aumentare le possibilità di una risoluzione spontanea o agevolata dei disturbi, spesso invalidanti rispetto agli impegni di tutti i giorni ed eliminare del tutto il malessere che una sensazione di stordimento e sonnolenza provocano.

Segui il nostro blog, oppure i nostri canali social!

Summary
Stanchezza sonnolenza e confusione mentale tutto in 1
Article Name
Stanchezza sonnolenza e confusione mentale tutto in 1
Description
La sensazione di stordimento e sonnolenza può apparire molto facilmente se oppressi dal lavoro o dallo studio e dalle giornate frenetiche.
Author
Publisher Name
Sonny Sleep
Publisher Logo

Un integratore Alimentare a base di melatonina, camomilla, valeriana e Vitamina B6.